Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
12 dicembre 2018

Sport

Chiudi

23.02.2018

Riparte l’High School Cup «Occasione per i ragazzi» Lunedì le scuole in campo

La presentazione dell’High School Cup in Comune
La presentazione dell’High School Cup in Comune

Nata sull’idea di riproporre le vecchi sfide scolastiche che si giocavano sui parquet, lontane dai banchi di scuola, l’«High School Cup» ha ormai una mission consolidata. Trasformare gli studenti in bravi allenatori, giocatori etici, oculati team manager, provetti addetti stampa. Chissà che una di queste professioni possa dare davvero un futuro lavorativo. Nulla è lasciato al caso, fra chi ha partecipato la passione non è scemata. «Una nostra studentessa-giornalista dell’edizione precedente, scoperto il basket, si è aperta un proprio blog», racconta Luisa Crestani: scontato è di cosa si occupi il sito messo in rete dall’ex allieva del progetto. Mente del basket libero ed estivo dei camp, la signora Dalla Vecchia-Crestani ha trovato il parquet fertile nella Scaligera Basket, cuore pulsante della passione cestistica veronese, e insieme sono giunti alla terza edizione con tanto di record: raggiungendo le 20 le scuole partecipanti, provincia compresa, con un totale di 400 studenti coinvolti. Il torneo inizierà lunedì, prima giornata di qualificazione all’Agsm Forum dalle 9 alle 14.30: Guarino contro Angeli, Copernico contro Pasoli, Calabrese Levi contro Cotta, Marconi contro Lorgna Pindemonte, Einaudi contro Silva Ricci. I giovani dirigenti hanno seguito le prime lezioni, ospiti nella sede del Banco BPM di Leonardo Rigo, responsabile divisione del gruppo bancario: «Mi hanno sorpreso, in positivo, bene così, i ragazzi sono il nostro futuro», ha raccontato nella sala Arazzi del Comune dove l’assessore allo Sport Filippo Rando ha ospitato la presentazione della manifestazione. «Il basket è lealtà, per i ragazzi sarà una sana competizione», assicura il rappresentante dello sport cittadino. Applaude anche Della Fiori, il general manager della Scaligera: «Noi ci teniamo, nuova occasione per avvicinare i ragazzi, ci stiamo riuscendo». L’High School Cup non è solo sport, richiede competenza anche fuori dal campo, professionalità: «Partecipare è essere responsabili, la superficialità e le dimenticanze non sono ammesse. Si cresce impegnandosi sui banchi di scuola, e in palestra», chiosa Luisa Crestani.

A.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
43
Napoli
35
Inter
29
Milan
26
Lazio
25
Torino
22
Atalanta
21
Roma
21
Sassuolo
21
Parma
21
Sampdoria
20
Fiorentina
19
Cagliari
17
Empoli
16
Genoa
16
Spal
15
Udinese
13
Bologna
11
Frosinone
8
Chievoverona
3
Cagliari - Roma
2-2
Empoli - Bologna
2-1
Genoa - Spal
1-1
Juventus - Inter
1-0
Lazio - Sampdoria
2-2
Milan - Torino
0-0
Napoli - Frosinone
4-0
Parma - Chievoverona
1-1
Sassuolo - Fiorentina
3-3
Udinese - Atalanta
1-3