21 febbraio 2019

Sport

Chiudi

22.01.2019

La Tezenis ritrova il «Barba» Arriva Poletti per Dalmonte

Mitch Poletti, qui con Udom e Amato, con la canotta della Tezenis Verona FOTOEXPRESS
Mitch Poletti, qui con Udom e Amato, con la canotta della Tezenis Verona FOTOEXPRESS

Riecco Mitch Poletti. La Tezenis ha scelto il “Barba“ dopo essere stata molto vicina a Dane DiLiegro. Anzi, con il centro italo americano sembrava essere tutto quasi fatto. Ma da Siena, all’improvviso, si è aperto uno spiraglio. E il club di via Cristofoli ha virato verso la Toscana. Poletti, del resto, è sempre stata prima scelta. La società gialloblù, in più occasioni, aveva più volte bussato alla porta di Siena per capire se esistevano le condizioni per attivare una trattativa. LA SVOLTA. Arrivata all’ennesimo punto morto, la Scaligera ha indirizzato il proprio interesse verso DiLiegro, trovando disponibilità al ritorno. I giochi sembravano davvero fatti. Poi, però, è cambiato tutto nel week end. E la notte di ieri è risultata decisiva per chiudere l’operazione. Accordo biennale con il “Barba“. Operazione di rilievo sul piano economico per Verona. Poletti, visto a Verona la scorsa stagione, andrà a riequilibrare le rotazioni dei lunghi, alterate negli ultimi tempi dall’indisponibilità di Mattia Udom, fuori per infortunio. ARRIVO. Poletti è atteso già in mattinata per le visite mediche di rito. Poi, sbrigate le formalità, potrà mettersi a disposizione di coach Luca Dalmonte. A disposizione per la prossima partita di campionato di domenica prossima contro la Pompea Mantova. «Poletti può essere giocatore importante per noi» racconta il vice presidente Giorgio Pedrollo. «Siamo super soddisfatti e contenti della chiusura di questa operazione. Perché in questo momento avevamo assolutamente bisogno di un giocatore come Poletti. La squadra è fiacca. Lui è gasatissimo di venire qui». Sul piano tecnico «può portare punti, rimbalzi e leadership. Resta, infatti, importante anche il fatto che Mitch sia già inserito in tutti i giochi assimilati la scorsa stagione durante la sua permanenza a Verona». LEGAME. Mitch è legatissimo al gruppo. Ha talento offensivo e difensivo oltre ad una riconosciuta intelligenza cestistica. Per il pacchetto lunghi, pensando anche all’anno prossimo, era il miglior giocatore sulla piazza». Poletti, classe ’88 (204 centimetri per 104 chilogrammi) viaggia con una media di 12.9 punti a partita, conditi da sei rimbalzi. Finora porta con sé un 43 per cento da tre, il 53 per cento dall’area e il 73 per cento ai tiri liberi. ADDIO MASPERO. Nella giornata di ieri, però, la Tezenis ha chiuso anche un’operazione in uscita, arrivando alla risoluzione consensuale con Giacomo Maspero. Il giocatore è destinato all’Aurora Jesi. VERSO IL DERBY. Archiviata la sconfitta casalinga contro Forlì, i tifosi della Tezenis Verona guardano al prossimo appuntamento di campionato, domenica 27 gennaio contro Mantova al PalaBam. I biglietti per la gara sono in vendita presso nella sede della Scaligera Basket tutti i giorni fino a venerdì, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18 a partire da oggi pomeriggio. I primi 50 biglietti saranno venduti a 12 euro mentre tutti i successivi a 15 euro. •

Simone Antolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
66
Napoli
53
Inter
46
Milan
42
Roma
41
Atalanta
38
Lazio
38
Fiorentina
35
Torino
35
Sampdoria
33
Sassuolo
30
Parma
29
Genoa
28
Cagliari
24
Udinese
22
Spal
22
Empoli
21
Bologna
18
Frosinone
16
Chievoverona
9
Atalanta - Milan
1-3
Cagliari - Parma
2-1
Empoli - Sassuolo
3-0
Genoa - Lazio
2-1
Inter - Sampdoria
2-1
Juventus - Frosinone
3-0
Napoli - Torino
0-0
Roma - Bologna
2-1
Spal - Fiorentina
1-4
Udinese - Chievoverona
1-0