22 febbraio 2019

Sport

Chiudi

18.01.2019

La Tezenis è più vicina a DiLiegro Poletti bloccato, Siena lo blinda

Mitch Poletti in casacca Tezenis. Siena non sembra intenzionata a farlo partire FOTOEXPRESSDane DiLiegro è vicino al ritorno a Verona FOTOEXPRESS
Mitch Poletti in casacca Tezenis. Siena non sembra intenzionata a farlo partire FOTOEXPRESSDane DiLiegro è vicino al ritorno a Verona FOTOEXPRESS

Salvo sorprese. La premessa, in queste ore di trattative, è d’obbligo. Ma pare che la Tezenis abbia virato in maniera decisa su Dane DiLiegro. Libero, anzi, come si dice in gergo: “free agent“, inattivo dallo scorso torneo, dopo l’esperienza di Forlì, e da valutare sotto il profilo fisico. Dalmonte lo conosce bene. E Dane sa quello che il coach gli può chiedere. Le parti, da tempo, sono in contatto. Ma la Scaligera, per sostituire l’infortunato Mattia Udom, sfogliava da tempo i petali di una margherita mai appassita. In principio c’era il “Barba“. Visto che Mitch Poletti, pure lui la scorsa stagione a Verona, è sempre stato obiettivo numero uno del club di via Cristofoli. Ma da Siena, nonostante il club toscano abbia dovuto far fronte a non pochi problemi sul piano economico, difficilmente si muoverà. La Scaligera era pronta ad accontentare Mitch, offrendogli un contratto fino a fine stagione e pure per l’annata successiva. Lavorando anche su un sostanzioso buyout che doveva essere destinato a sbloccare la situazione. Ma, niente. Pare che da Siena non siano arrivati segnali incoraggianti. E Verona non è mai rimasta a guardare. Anzi, il general manager Daniele Della Fiori ha sondato in lungo e in largo anche il mercato di serie A. Verona si era interessata anche al gigante di Brindisi Jakub Wojciechowski. Un centro polacco con cittadinanza italiana. Un giocatore di peso per le rotazioni di Dalmonte. Ma a Brindisi hanno agganciato le Final Eight di Coppa Italia. E Wojciechowski, nelle ultime uscite di campionato, ha saputo farsi trovare pronto alla chiamata. Anche qui, dunque, nessuna possibilità di arrivare ad una reale trattativa. Verona non si è messa fretta. Ma ha cercato, comunque, di non farsi prendere in contropiede dall’incidere del tempo. Due giorni fa, al nostro giornale, il giemme Della Fiori aveva detto in merito: «È evidente che l’assenza di Udom abbia lasciato un vuoto sotto canestro. La squadra ha oggettivamente bisogno di un rinforzo». Udom non rientrerà prima di due mesi. DiLiegro, in questo momento, è vicinissimo a Verona. Parti ai dettagli. Potrebbe saltare tutto solo nel caso sopraggiungano imprevisti o il mercato s’inventi di regalare alla Scaligera un’opportunità imperdibile. Sempre Della Fiori aveva detto di Dane: «Un elemento di valore che conosce già la piazza e l’allenatore, e questo è un vantaggio. Di contro è inattivo da qualche mese. È comunque un nome da valutare». Così pare si sia mossa Verona. In grande velocità nelle ultimissime ore. Dane sarebbe felice di tornare in una realtà dove, a tratti, ha saputo essere protagonisti. Giochi fatti. Quasi fatti. Da oggi testa a Tezenis-Forlì, gara che vale molto per Verona. Poi toccherà a Dane. •

Simone Antolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
66
Napoli
53
Inter
46
Milan
42
Roma
41
Atalanta
38
Lazio
38
Fiorentina
35
Torino
35
Sampdoria
33
Sassuolo
30
Parma
29
Genoa
28
Cagliari
24
Udinese
22
Spal
22
Empoli
21
Bologna
18
Frosinone
16
Chievoverona
9
Atalanta - Milan
1-3
Cagliari - Parma
2-1
Empoli - Sassuolo
3-0
Genoa - Lazio
2-1
Inter - Sampdoria
2-1
Juventus - Frosinone
3-0
Napoli - Torino
0-0
Roma - Bologna
2-1
Spal - Fiorentina
1-4
Udinese - Chievoverona
1-0