Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 gennaio 2018

Sport

Chiudi

19.12.2017

Gioia Greene, il nuovo eroe del Forum

L’abbraccio di Greene con Amato a fine  partita  FOTOEXPRESS
L’abbraccio di Greene con Amato a fine partita FOTOEXPRESS

Simone Antolini Cinque secondi alla fine. Rimessa a metà campo. Verona e Trieste sono pari: 79-79. L'ex Matteo Da Ros ha appena infilato il canestro dell'aggancio triestino. Partita crudele per la Tezenis. Che vola via, viene ripresa è superata. Ma trova la forza per rifarsi sotto, piazzare il contro sorpasso e vivere l'illusione di averla già vinta. Ma non è così: l'Alma accorcia ancora, rientra, pareggia. Dalmonte ferma il tempo. E restano ancora cinque secondi. MIRACOLO. «La palla era leggera. Non pesava. Scherzo naturalmente». Il racconto è di Phil Greene, eroe di serata. Cuore impavido. Jones rimette in gioco proprio per Phil. La guardia americana disorienta Prandin, il primo ad andare in marcatura su di lui. Greene cambia passo, entra in area e si infila in mezzo a Da Ros e Bowers. I due saltano. Ma Phil ha già messo le ali nel pitturato. Palla consegnata al canestro. Una parabola dolcissima. Verona vince. Il Forum esplode. È un capolavoro. Da raccontare il giorno dopo. È quello dopo ancora. NON ERO SOLO. E allora parla proprio Greene: «Su quella palla sono andato con fiducia. Non ero da solo. Su quella palla c'ero io, c'erano i miei compagni. C'era anche Dalmonte. C'era tutta la gente attorno a me, i nostri tifosi. Che dall'inizio alla fine ci hanno trasmesso energia positiva. Quel tiro che è entrato è stata una gioia, un grande momento di felicità per tutta la gente che è venuta a sostenerci. L'hanno spinta loro a canestro quella palla». IL BALZO. Due punti che valgono, però, un grande passo in avanti. Non solo per la classifica (oggi Verona è ottava e ai play off) ma anche per l'autostima e l'energia che i giallloblù porteranno con loro nella trasferta di sabato contro la neopromossa Orzinuovi. «Una grande vittoria, come quella contro Trieste, aiuta tutti a crescere. Dalmonte ci ha fatto sentire l'importanza di questa gara fin dai primi giorni di allenamento. C'era grande voglia, c'era grande attenzione. Pure la consapevolezza di avere l'opportunità di fare qualcosa di grande contro una grande squadra. Noi sappiamo di essere una buona squadra ma di fronte avevamo un avversario che fin qui aveva solo vinto: undici giocate e undici vittorie. Battere Trieste ci dà fiducia. Ma maggiore fiducia deve arrivare dalla prossima partita, la trasferta contro Orzinuovi. Vincere in casa è bello. C'è il sostegno di chi ci ama. Ma è vincere fuori che può aiutarci a diventare ancora più forti. E vincerne tre di fila (Verona ha battuto in casa prima Ferrara e dopo Trieste ndr) ci permetterebbe di dare una svolta alla nostra stagione». IMPRESA. La Tezenis batte una grande, la più grande, al momento, delle due leghe di serie A2. E dimostra di avere forza, energia, virtù e talento. La conferma che qualcosa di buono, nella costruzione di squadra, è stato fatto. E che il futuro potrebbe regalare felici sorprese. «Non ho mai pensato» conferma Greene «che noi non fossimo squadra da playoff. Il nostro obiettivo è proprio arrivare lì al termine della stagione. E non importa in quale posizione ci arriveremo. L'importante sarà costruire passo dopo passo il nostro futuro. Tutto aiuta. Giochiamo per questo, ci alleniamo per questo. E sappiamo che ogni partita avrà il suo significato. A partire dalla prossima». A partire da oggi. Tezenis di nuovo al Forum per preparare la sfida ad Orzinuovi. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Napoli
51
Juventus
50
Inter
42
Lazio
40
Roma
39
Sampdoria
30
Atalanta
30
Fiorentina
28
Udinese
28
Torino
28
Milan
28
Bologna
24
Chievoverona
22
Genoa
21
Sassuolo
21
Cagliari
20
Spal
15
Crotone
15
Hellas Verona
13
Benevento
7
Benevento - Sampdoria
3-2
Cagliari - Juventus
0-1
Chievoverona - Udinese
1-1
Fiorentina - Inter
1-1
Genoa - Sassuolo
1-0
Milan - Crotone
1-0
Napoli - Hellas Verona
2-0
Roma - Atalanta
1-2
Spal - Lazio
2-5
Torino - Bologna
3-0