Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
13 dicembre 2018

Sport

Chiudi

29.12.2017

DiLiegro, la prima da ex Naimy scandisce il ritmo

Dane DiLiegro torna per la prima volta da avversario FOTOEXPRESS
Dane DiLiegro torna per la prima volta da avversario FOTOEXPRESS

Anna Perlini Vittorie: cinque. Posizione: tredicesima. Miglior realizzatore: Joshua Jackson con 17.2 di media. L’ex: Dane Diliegro. Stato: di necessità. Questo è Forlì, che sulla carta non dovrebbe fare paura ma è temuta da coach Dalmonte che ha già messo sull’avviso i suoi ragazzi. Pretattica? Vedremo cosa dirà il campo. Per i gialloblù l’ordine è di avere un occhio di riguardo per Yuval Naimy (14.3 pp), il protagonista con Jesi, autore della fantascientifica tripla (di tabella da nove metri) su fil di sirena, che ha messo un freno a quelle che sarebbero state cinque sconfitte di fila. È il play che dà ritmo, ama liberare gli spazi per i compagni, la cui specialità è uscire dai blocchi e tirare, salito da Scafati insieme alla guardia Jackson con cui ha un’ottima intesa cestistica che è il primo terminale offensivo dei romagnoli, con vasta gamma di soluzioni. La forza di Jackson e Naimy si chiama Dane DiLiegro, che Verona conosce bene, bravo a rollare quindi fondamentale nei pick and roll, pedina importante per coach Valli che gli ha dato il comando delle plance; infortunatosi alla quarta e rientrato un mese fa, ora sfiora i 12 punti e cattura più di 8 rimbalzi di media. Del quintetto il capitano Riccardo Castelli che completa il reparto lunghi e garantisce energia e carattere, e l’ala Giovanni Severini, un giocatore verticale (197 cm) specializzato in difesa e buon tiratore da tre. Giorgio Valli è l’allenatore che ha saputo dare le motivazioni alle squadre che ha seguito, ha vinto la Coppa Italia con Scafati portandola in serie A nel 2006, dove è tornato con Ferrara l’anno successivo. Nell’Unieuro importanti sono De Laurentiis, lungo molto mobile e scafato, Bonacini al suo terzo anno in Romagna dove si è sempre migliorato divenendo anima della squadra, e la guardia Fallucca, oro agli Europei in Estonia 2013; infine il 19enne, Iba Koite Thiam, un centro molto atletico. Per Dalmonte si preannuncia una bella sfida. I problemi che dovrà affrontare la Tezenis? L’aggressività e il gioco veloce, la carica agonistica dettata dalla ricerca del primo successo in trasferta. Non gode di buona mano dalla media ma l’Unieuro sa anticipare i tempi degli avversari togliendo spazio. Gialloblù in guardia, quindi.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
43
Napoli
35
Inter
29
Milan
26
Lazio
25
Torino
22
Atalanta
21
Roma
21
Sassuolo
21
Parma
21
Sampdoria
20
Fiorentina
19
Cagliari
17
Empoli
16
Genoa
16
Spal
15
Udinese
13
Bologna
11
Frosinone
8
Chievoverona
3
Cagliari - Roma
2-2
Empoli - Bologna
2-1
Genoa - Spal
1-1
Juventus - Inter
1-0
Lazio - Sampdoria
2-2
Milan - Torino
0-0
Napoli - Frosinone
4-0
Parma - Chievoverona
1-1
Sassuolo - Fiorentina
3-3
Udinese - Atalanta
1-3