Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 aprile 2018

Sport

Chiudi

23.10.2017

«Il mio futuro? Adesso farò il maestro»

Filippo Ghidetti è classificato 2.4
Filippo Ghidetti è classificato 2.4

La modestia è il suo colpo migliore, la determinazione la sua arma infallibile. Parliamo di Filippo Ghidetti, veronese classe 1992, giunto ad una svolta della sua vita tennistica. Classificato 2.4, fino a qualche settimana fa risultava nella rosa della squadra di Serie B dello Scaligero, si allenava all’SC Arbizzano e come istruttore di 1° grado era nello staff dell’AT Villafranca. Tutti lo vogliono: è un ragazzo esemplare, educazione e maturità rara. Ma è arrivato il momento delle scelte e Ghidetti si è riorganizzato ed ha concentrato tutto il suo tennis, da giocatore, atleta ed insegnante, all’AT Villafranca.

Come è maturata questa scelta?

«Per il mio futuro professionale, perché voglio fare il maestro. Sono iscritto al corso per istruttore di 2° grado e lavoro con Davide Garzotti nella Scuola Tennis di Villafranca dal luglio 2016. Con lui mi trovo benissimo; mi lascia autonomia e si confronta con me da pari anche se lui è il direttore. Abbiamo un bellissimo gruppo di ragazzi e una bella atmosfera al circolo».

Ma perché la rinuncia a giocare un Campionato importante come la Serie B?

«Sono molto grato allo Scaligero per avermi permesso di giocare con loro, e sarei rimasto volentieri, ma dovrò dedicare più tempo al circolo di Villafranca. È stato bellissimo conquistare la promozione dalla Serie C e giocare due campionati di Serie B. Nicola Bortoloso rimarrà sempre il mio capitano, ma dall’anno prossimo giocherò la Serie C per l’AT Villafranca, in una squadra molto competitiva composta dai nostri ragazzi e qualche importante innesto».

Quindi non lascia la competizione?

«No, il mio obiettivo è portare avanti parallelamente attività da giocatore e lavoro. Ho ancora voglia di migliorare e per qualche anno posso continuare a giocare tornei».

Ha sempre voluto fare il maestro?

«Questa voglia è saltata fuori quando avevo 20 anni grazie a Simone Andreoli e al lavoro che ha fatto su di me. Ho iniziato ad allenarmi con lui nel 2013 e mi definisco una sua creatura. Lui è stato il maestro che è riuscito a tirare fuori tutto quello che avevo dentro e l’unico capace di mettere insieme tanti tasselli. Ho avuto vari maestri. Ho iniziato a giocare a San Giovanni Lupatoto con Alessandro Caloi e Vittorio Poli che mi hanno dato le basi. Dai 14 ai 16 anni a Cerea mi ha allenato Matteo Valdesalici, che mi ha formato caratterialmente. Poi all’AT Verona con Damian Di Noto ho imparato moltissimo dal punto di vista tecnico-tattico. E alla fine Andreoli, che ha saputo curare tutti questi aspetti: umanamente fantastico».

Rimarrà l’attuale 2.4 la sua miglior classifica?

«Dal punto di vista tecnico forse valgo meno di 2.4. Mi ritengo veramente privo di talento. Sono 2.4 grazie a carattere, grinta e motivazione; senza sarei un quarta categoria».

E dove la trova tutta questa motivazione?

«Non lo so. È qualcosa che ho dentro. Forse semplicemente è l’enorme amore che ho per questo sport. Il tennis è la mia grande passione. O forse questa determinazione è saltata fuori proprio perché senza non avrei potuto competere a questi livelli, comunque bassi». Non di tennis, ma con questo Ghidetti ha impartito una bella lezione.

Valentina Tezza
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
85
Napoli
81
Lazio
64
Roma
64
Inter
63
Milan
54
Atalanta
52
Fiorentina
51
Sampdoria
51
Torino
47
Bologna
38
Genoa
38
Sassuolo
34
Udinese
33
Cagliari
32
Chievoverona
31
Spal
29
Crotone
28
Hellas Verona
25
Benevento
14
Benevento - Atalanta
0-3
Crotone - Juventus
1-1
Fiorentina - Lazio
3-4
Hellas Verona - Sassuolo
0-1
Inter - Cagliari
4-0
Napoli - Udinese
4-2
Roma - Genoa
2-1
Sampdoria - Bologna
1-0
Spal - Chievoverona
0-0
Torino - Milan
1-1