Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 settembre 2018

Rio 2016

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Rio 2016

07.08.2016

La Fiamingo seconda
ad un soffio dall'oro
Il titolo va alla Szasz

Rossella Fiamingo dopo un assalto contro l’ungherese Szasz: l’azzurra deve accontentarsi dell’argento
Rossella Fiamingo dopo un assalto contro l’ungherese Szasz: l’azzurra deve accontentarsi dell’argento

RIO DE JANEIRO

La prima medaglia azzurra ha il sorriso a metà di Rossella Fiamingo. È ancora una volta la scherma, lo sport italiano più titolato di sempre, a regalare alla spedizione tricolore il primo metallo, grazie alla spadista Fiamingo che dopo aver vinto due titoli mondiali sfiora anche quello olimpico. Glielo impedisce soltanto l’ungherese Emese Szasz in una finale al cardiopalma, come piena di emozioni era stata la sfida precedente in cui l’azzurra era stata protagonista di una splendida rimonta in semifinale contro la cinese Yiwen Sun.

Nella sfida decisiva invece accade il contrario, con la Fiamingo avanti di quattro lunghezze sul 10-6, ma non riesce a sfruttare il vantaggio e cede un punto dopo l’altro alla rivale magiara, che dopo averla raggiunta mette la freccia e chiude sul 15-13 andando a prendersi l’oro.

Che rimpianto per l’Italia, ma la prova della spadista azzurra vale comunque una bellissima medaglia d'argento, la prima per la nostra nazione ai Giochi di Rio. Soltanto sfiorata quindi la medaglia d’oro numero 200 alle Olimpiadi, che nella prima giornata di gare sembra davvero stregata dopo le delusioni di Petra Zublasing nel tiro a segno, della squadra del tiro con l’arco uscita anzitempo dalla gara e di Vincenzo Nibali fermato da una caduta quando era in testa nella gara in linea di ciclismo su strada. L'atleta della Forestale è alla sua seconda Olimpiade, a Londra finì al settimo posto nella prova di spada individuale prima di stupire il pianeta chiudendo davanti a tutti al Mondiali del 2014 ma anche a quello del 2015. I due successi mondiali le hanno regalato una dimensione tutta nuova, in cui ha iniziato ad attirare i riflettori e l’attenzione di tutto il mondo della scherma.

Fidanzata con il padovano Luca Dotto, primo nuotatore azzurro a scendere sotto i 48 secondi nei 100 metri stile libero, ha ricordato in più di una stoccata la splendida Valentina Vezzali, fiorettista che tante soddisfazioni ha regalato allo sport italiano. Le emozioni erano iniziate già in semifinale, quando Rossella Fiamingo. aveva centrato una vittoria mozzafiato sulla cinese Yiwen Sun: l’atleta di San Giovanni La Punta, due volte campionessa mondiale, era sotto 9-5 e 11-8, ma ha vinto 12-11 al golden touch nel tempo supplementare, con una superba stoccata che le ha consegnato l’accesso alla finalissima contro l’ungherese Emese Szasz, che a sua volte aveva sconfitto nell’altra semifinale la francese Lauren Rembi.

In finale la Fiamingo parte con il freno a mano tirato ma ci mette poco a prendere confidenza con la pedana e con l’avversaria: mette a segno un colpo dopo l’altro e si porta avanti fino al 10-6. Un vantaggio di quattro lunghezze che conforta il pubblico italiano, pronto ad esultare per la medaglia d’oro numero 200 nella storia delle Olimpiadi. Ma il destino ha deciso di rimandare ancora la gioia azzurra, la Szasz si rifà sotto e sfritta un momento di appannamento dell’atleta catanese nata nel 1991: una stoccata, poi un’altra ancora, si accende solo la luce sulla spadista magiara. Il pareggio sul 12-12 non lascia presagire nulla di buono, la Szasz ha il colpo buono nella mano e lo rifila all’azzurra: finisce 15-13, sfuma l’oro ma l’Italia si prende la prima medaglia della sua Olimpiade.

Viste le prestazioni della Zublasing nel tiro a segno e della squadra dell’arco, oltre alla sfortuna dell’Italbici con la caduta di Nibali, tutto sommato per la prima giornata si può comunque essere soddisfatti.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
12
Spal
9
Napoli
9
Sassuolo
7
Sampdoria
6
Fiorentina
6
Genoa
6
Lazio
6
Roma
5
Torino
5
Udinese
5
Cagliari
5
Atalanta
4
Inter
4
Milan
4
Empoli
4
Parma
4
Bologna
1
Frosinone
1
Chievoverona
-1
Cagliari - Milan
1-1
Empoli - Lazio
0-1
Frosinone - Sampdoria
0-5
Genoa - Bologna
1-0
Inter - Parma
0-1
Juventus - Sassuolo
2-1
Napoli - Fiorentina
1-0
Roma - Chievoverona
2-2
Spal - Atalanta
2-0
Udinese - Torino
1-1