Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 gennaio 2018

Sport

Chiudi

13.12.2017

Milan-Verona 3-0
Hellas al tappeto
Rossoneri ai quarti

Ai quarti di finale di Coppa Italia sarà derby di Milano. Dopo il successo di ieri dell’Inter sul Pordenone ai calci di rigore, stasera il Milan ha ipoteca la qualificazione contro il Verona con molta più facilità già nel primo tempo con due reti e alla fine ha archiviato la pratica con il risultato di 3-0.

Il Milan, che per la seconda partita consecutiva si è affidato con buon successo al 4-3-3, ha dovuto fare i conti in avvio con la contestazione a Gigio Donnarumma. La tifoseria non gli ha risparmiato l’ultima uscita sulle pressioni subite in estate nel firmare il rinnovo contrattuale. Insulti e fischi per il portiere e uno striscione emblematico: «Violenza morale, 6 milioni all’anno e l’ingaggio del fratello parassita? Ora vattene, la pazienza è finita».

I rossoneri hanno iniziato con una buona circolazione di palla e dopo aver fatto sfogare in avvio gli ospiti, scesi in campo con sei uomini diversi rispetto all’ultima gara di campionato in casa della Spal, hanno preso il controllo della sfida e al 22’ hanno trovato il vantaggio con un tiro-cross di Suso che con il mancino dalla fascia destra ha infilato la palla all’angolino sul secondo palo. Silvestri evidentemente sorpreso da un tocco che non è arrivato.

E dopo un tentativo di Bruno Zuculini respinto da Donnarumma e quello di Cutrone con la parata di Silvestri, alla mezz’ora è stato il Milan a raddoppiare: cross dalla sinistra di Bonaventura, sponda sul secondo palo di Andrè Silva e tap-in vincente in area di Romagnoli.

Messo in ghiaccio il risultato dopo i primi 45 minuti, il Milan ha mantenuto il controllo della sfida anche in avvio di ripresa e dopo dieci minuti ha calato il tris con un colpo di testa all’indietro di Cutrone che ha sfruttato il bell’assist di Suso infilandosi tra le maglie di un distratto Verona e ha infilato la palla sotto l’incrocio dei pali. Nonostante il cospicuo vantaggio, il Milan ha continuato a cercare il gol e poco prima della mezz’ora è stato Kessiè, servito da Andrè Silva, a provarci con una gran bordata di destro da posizione ravvicinata finita sopra la traversa. Ma la grande chance per la quarta rete è capitata sui piedi di Biglia che, a otto minuti dalla conclusione, ha stampato la palla sulla traversa con un destro a giro dal limite. L’appuntamento per la rivincita è fissato per domenica quando, in campionato, sarà il Milan ad andare in visita allo Stadio Bentegodi di Verona.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Napoli
51
Juventus
50
Inter
42
Lazio
40
Roma
39
Sampdoria
30
Atalanta
30
Fiorentina
28
Udinese
28
Torino
28
Milan
28
Bologna
24
Chievoverona
22
Genoa
21
Sassuolo
21
Cagliari
20
Spal
15
Crotone
15
Hellas Verona
13
Benevento
7
Benevento - Sampdoria
3-2
Cagliari - Juventus
0-1
Chievoverona - Udinese
1-1
Fiorentina - Inter
1-1
Genoa - Sassuolo
1-0
Milan - Crotone
1-0
Napoli - Hellas Verona
2-0
Roma - Atalanta
1-2
Spal - Lazio
2-5
Torino - Bologna
3-0