20 gennaio 2019

Sport

Chiudi

17.05.2011

«Il vivaio è importante


 Stefano Ghisleni
Stefano Ghisleni

È un bilancio positivo quello della prima stagione in gialloblù per Stefano Ghisleni, da un anno responsabile del settore giovanile dell'Hellas. Non solo per i risultati sul campo, ma soprattutto per una crescita continua dei rapporti con il territorio, con le istituzioni e per la conferma di uno staff sempre più qualificato.
Come giudica il suo primo anno di lavoro a Verona?
Sono molto soddisfatto per il gruppo che ho incontrato, non mi era mai successo di incontrare così tante persone con grandi valori umani abbinati a competenze calcistiche importanti. Parlo del responsabile degli osservatori Giancarlo Filippini, di Gianluca Falsini, di Zaccaria e Damiano Tommasi e tutti gli altri. Falsini aumenterà l'impegno con il vivaio e farà anche l'allenatore, inoltre entrerà a lavorare con noi anche un ex giocatore gialloblu come Stefano Ghirardello. Tutti hanno qualità tecniche ma soprattutto umane che sono quelle che cerchiamo per il nostro settore giovanile.
I risultati sul campo invece?
La Berretti è arrivata a giocare le finali, gli Allievi e i Giovanissimi nazionali non ci sono riusciti ma crediamo di aver valorizzato diversi ragazzi. Nei più piccoli più che i risultati del campo vorrei evidenziare il miglioramento di molte squadre e di diversi bambini che hanno attirato l'attenzione di società molto importanti.
L'anno prossimo con la nuova squadra dei 2003 assicuriamo ai genitori la presenza dei piccoli nel nostro settore giovanile per tutta l'attività di base. Vogliamo poi abbinare agli obiettivi tecnici anche quelli educativi, cosa che in genere nei vivai professionisti non si riesce a fare molto bene.
Il rapporto con il territorio?
Continua a crescere, abbiamo fatto molti incontri in città e provincia, che prevedevano sia allenamenti sul campo che percorsi con gli allenatori, direttamente negli impianti delle società ed anche con il corso di formazione per allenatori e dirigenti. Sono felice poi per l'iniziativa delle partite dei bambini nell'intervallo delle gare casalinghe della prima squadra, con la corsa finale di tanti piccoli con tante maglie diverse sotto la splendida curva dell'Hellas.
Altri progetti per il futuro?
Continueremo il progetto scuola portato avanti da Zaccaria Tommasi, non solo con l'università ma anche con le altre scuole di vario grado, proponendo moduli di attività motoria ed invitando gli alunni allo stadio, magari con percorsi didattici di riflessione su varie tematiche.
Ci sono le premesse per lavorare al meglio…
Vogliamo creare un gruppo di persone che abbiano gli stessi nostri obiettivi, di riuscire a formalizzare il rapporto tra aspetti tecnici ed educativi. Valuteremo i collaboratori in base a quello, che abbiano un comune denominatore come la parola amore. Amore per i bambini, nell'insegnare loro non solo il calcio ma molto altro, che siano sereni nell'affrontare il campo, e la vita. I bambini hanno bisogno di questo, e noi come Verona vogliamo riuscire a darglielo.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
53
Napoli
44
Inter
40
Roma
33
Lazio
32
Milan
31
Sampdoria
29
Atalanta
28
Parma
28
Torino
27
Fiorentina
26
Sassuolo
26
Cagliari
20
Genoa
20
Udinese
18
Spal
17
Empoli
16
Bologna
13
Frosinone
10
Chievoverona
8
Cagliari - Empoli
Fiorentina - Sampdoria
Frosinone - Atalanta
Genoa - Milan
Inter - Sassuolo
0-0
Juventus - Chievoverona
Napoli - Lazio
Roma - Torino
3-2
Spal - Bologna
Udinese - Parma
1-2