Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 settembre 2018

Sport

Chiudi

20.08.2018

«Stop per B e Lega Pro» C’è il rischio sciopero

Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori
Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori

«La Lega Pro sembra intenzionata ad iniziare il campionato dopo il pronunciamento del Collegio di garanzia, speriamo che avvenga lo stesso anche per la serie B. Se ciò non dovesse accadere il rischio è di trovarsi in sovrannumero magari con ricorsi persi o con l’ammissione di società nel corso del campionato, che sarebbe la cosa peggiore». Ha le idee molto chiare il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, Damiano Tommasi. «Sicuramente c’è un po’ di caos, alcune decisioni non aiutano a mettere ordine però il campionato di Serie A è già iniziato e quando si inizia a giocare poi tante cose si dimenticano. La nostra idea è quella di aspettare il pronunciamento del collegio di garanzia dei primi di settembre per poter capire quali squadre saranno ammesse e soprattutto quali saranno ammesse alla B. Purtroppo la Lega di B ha già varato il calendario con 19 squadre, una cosa alla quale cercheremo di opporci, ovviamente condividendo tutto con i capitani ed i rappresentanti della Lega B. Partire quando le cose sono apposto credo che sia la cosa migliore». Il rinvio delle gare di Genoa e Sampdoria è «la conseguenza di un momento particolare. Il calcio come sempre sa fare la sua parte per quel poco che può fare. È un momento particolare per le due squadre di Genova anche dal punto di vista logistico, amministrativo e credo che sia giusto giocare quando le condizioni saranno le migliori». «Impugneremo la norma con tutti i calciatori delle squadre che dovevano essere ripescate e con tutte le società. Abbiamo lasciato il calcio in mano a chi lo detesta e questi soggetti hanno solo interesse a creare più casino possibile. Non hanno risolto i problemi e ne stanno creando ogni giorno uno di più. Stiamo proponendo a tutti i calciatori di Serie B e Lega Pro di fermarsi. Un messaggio chiaro anche ai dirigenti della Figc. «Veniamo tacciati di essere ribelli ma dentro la Federcalcio abbiamo un ruolo, magari servirebbe l’uso della Var anche dentro il sistema per rivedere quelle decisioni che vengono prese troppo a caldo», sottolinea l’ex centrocampista del Verona. Oggi è prevista una riunione, fra le ipotesi contemplate pure uno sciopero. «Non so se sarà una B a 19 squadra, 22 o 28, ricordo però che noi arbitri ci siamo sempre», ha detto invece il designatore della Can B Morganti. Mentre il collega della Can A Nicola Rizzoli ha evidenziato l’importanza della Var a un anno dalla sua introduzione e a un mese dal suo utilizzo al Mondiale 2018 in Russia.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
12
Spal
9
Napoli
9
Sassuolo
7
Sampdoria
6
Fiorentina
6
Genoa
6
Lazio
6
Roma
5
Torino
5
Udinese
5
Cagliari
5
Atalanta
4
Inter
4
Milan
4
Empoli
4
Parma
4
Bologna
1
Frosinone
1
Chievoverona
-1
Cagliari - Milan
1-1
Empoli - Lazio
0-1
Frosinone - Sampdoria
0-5
Genoa - Bologna
1-0
Inter - Parma
0-1
Juventus - Sassuolo
2-1
Napoli - Fiorentina
1-0
Roma - Chievoverona
2-2
Spal - Atalanta
2-0
Udinese - Torino
1-1