Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 ottobre 2018

Sport

Chiudi

29.01.2018

Pioli, giornata da incubo «Il Verona ci ha sorpreso»

Stefano Pioli
Stefano Pioli

Una batosta così Stefano Pioli non se l’aspettava di certo. Quattro gol, seconda sconfitta consecutiva e tifosi che contestano abbandonando la Curva e aspettando i giocatori all’esterno del Franchi. Proprio come al Bentegodi la settimana prima ma a ruoli invertiti. «C’è stato un confronto negli spogliatoi ed era presente anche il direttore sportivo Pantaleo Corvino», ha rivelato in conferenza stampa il tecnico viola. «Abbiamo voluto subito rendere consapevoli i giocatori che una prestazione del genere non può mai più verificarsi. L’unico modo che conosco per uscire da una situazione del genere è il lavoro». Parole che ricordano un po’ quelle che Fabio Pecchia, in silenzio stampa come tutta la società, ha usato spesso a margine delle sconfitte subite dall’Hellas prima di sconvolgere la Fiorentina. «Abbiamo avuto le nostre possibilità per riprendere la partita, anche sul due a zero», ha cercato di spiegare Pioli. «Ma non è il caso di giustificare i miei, questa è una sconfitta troppo brutta per essere vera». Onore al Verona che, a sorpresa, è riuscito a sorprendere i viola con una gara tutta corsa, grinta e determinazione. Attributi che sarebbero serviti anche contro il Crotone e chissà quante altre volte ma che, invece, sono uscite fuori solo dopo l’ennesimo ritiro. «Ma io non credo nelle clausure punitive», assicura. «Certamente faremo di tutto per trovare la giusta concentrazione». Una situazione che i gialloblù hanno vissuto sulla propria pelle allo stesso modo se non addirittura con maggior pressione a considerare anche l’“invasione” dei tifosi scaligeri nel centro tecnico di Coverciano. «Ormai il calcio si vive solo attraverso le emozioni forti», riflette il tecnico della Fiorentina. «Momenti determinati dai risultati, inutile girarci intorno. Non tocca a me filosofeggiare sull’importanza di un successo nel mondo del pallone del giorno d’oggi. C’è comunque da dire con molta onestà che abbiamo perso altre gare in casa», Pioli in chiusura torna sulla sconfitta, «ma mettendo in campo prestazioni diverse. Questa volta, è stata difficile da sopportare per chiunque. Dobbiamo essere adulti e prendiamoci quello che ci tocca perché com’è stata brutta per noi, lo è stata pure per i tifosi». D.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
25
Napoli
21
Inter
19
Lazio
18
Fiorentina
14
Sampdoria
14
Roma
14
Sassuolo
13
Torino
13
Parma
13
Genoa
13
Milan
12
Spal
12
Cagliari
10
Atalanta
9
Udinese
8
Bologna
8
Empoli
6
Frosinone
2
Chievoverona
-1
Bologna - Torino
2-2
Chievoverona - Atalanta
1-5
Fiorentina - Cagliari
1-1
Frosinone - Empoli
3-3
Inter - Milan
1-0
Juventus - Genoa
1-1
Parma - Lazio
0-2
Roma - Spal
0-2
Sampdoria - Sassuolo
Udinese - Napoli
0-3