Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 aprile 2018

Sport

Chiudi

27.12.2017

Hellas, ti aspetta un mercato Pazzo C’è ancora spazio per il capitano?

Lucas Boyè potrebbe lasciare presto il TorinoUmar Sadiq ai tempi della Roma:  con il Toro non ha mai segnatoMartin Caceres sembra sempre più vicino alla LazioAnche a Udine Giampaolo Pazzini non era tra i titolari FOTOEXPRESS
Lucas Boyè potrebbe lasciare presto il TorinoUmar Sadiq ai tempi della Roma: con il Toro non ha mai segnatoMartin Caceres sembra sempre più vicino alla LazioAnche a Udine Giampaolo Pazzini non era tra i titolari FOTOEXPRESS

Luca Mazzara Un’altra partita, e poi via con il mercato. Manca ancora la gara di sabato con la Juventus per chiudere l’andata, e iniziare la sessione invernale di acquisti e cessioni. A Peschiera nessuno cerca di pensare più in là del match con i campioni d’Italia, ma in via Francia da qualche tempo ormai proseguono i sondaggi su chi potrebbe arrivare per rinforzare una squadra ferma al penultimo posto. «Pensiamo di aver individuato chi può venire a darci una mano, ora serve convincerli di venire a Verona», ha detto Filippo Fusco al termine dell’incubo vissuto a Udine da Nicolas e compagni. Quanti giocatori? Probabilmente tre, anche se gran parte del mercato gialloblù ruota attorno a due nomi, quello di Giampaolo Pazzini e di Martin Caceres. La situazione del capocannoniere della B va chiarita al più presto, per il bene di tutti: del giocatore e soprattutto del Verona, che non può permettersi un Pazzini a singhiozzo come è successo invece nella prima parte del campionato. Soltanto undicesimo nella graduatoria dei minuti giocati con l’Hellas tra i giocatori della rosa, finito in panchina anche a Udine. E se è vero che il direttore sportivo dell’Hellas e mister Pecchia hanno ripetuto spesso che Pazzini rimane prezioso per il Verona il campo ha dato risposte diverse, e dopo l’ultimo match Fusco a domanda precisa sul bomber da 111 reti in A ha risposto: «Non può pensare di giocare tutte le partite. Certo che può darci una mano e può continuare a farlo. Conterà anche la sua volontà». Parole che lasciano aperti molti dubbi e che potrebbero allontanare l’attaccante dall’Adige. Ma anche se Pazzini restasse l’Hellas avrà bisogno di un rinforzo di spessore in avanti, visto che Kean è ancora acerbo e visto l’infortunio di Cerci. I nomi? Filip Djordjevic sembra molto più lontano rispetto agli approcci estivi di Fusco con l’attaccante serbo che alla Lazio non è sceso in campo nemmeno un minuto: la stessa sorte di Brayan Perea, seconda punta colombiana che non è mai riuscito a rispondere alle grandi aspettative. Chissà che uno dei due non possano rientrare in un accordo per il passaggio immediato di Martin Caceres alla corte di Simone Inzaghi. Senza Caceres, lasciato fuori a sorpresa a Udine per mal di schiena, il Verona dovrebbe puntare anche un difensore per il pacchetto arretrato, un elemento duttile in grado di giocare a sinistra visto l’infortunio di Fares e le deludenti prestazioni di Souprayen. Tornando all’attacco da Torino è rimbalzata la voce che parlava di un interessamento dei granata di Cairo per Pazzini come vice Belotti, e proprio il Torino ha in rosa alcune pedine che Fusco monitora da tempo: Luca Boyè e Umar Sadiq. Boyè è stato vicino all’Hellas in estate ma proprio Mihajlovic aveva messo il veto sull’operazione, finora ha messo insieme soltanto 148 minuti in otto presenze senza mai brillare. Pochissimo spazio anche per Sadiq, altro profilo che era finito nella lista del Verona e che ha giocato pochissimo: Sadiq andrà via da Torino e l’Hellas potrebbe essere la soluzione giusta per il rilancio, con o senza Pazzini. «Serve un approccio e una determinazione che non ha niente a che vedere con la tecnica. Voglio giocatori motivati», ha ribadito Fusco dopo la gara con l’Udinese. Probabilmente si muoverò anche Andrej Galabinov che con il Genoa ha trovato meno spazio di quello che sperava. Ha giocato ancora meno Raffaele Palladino, meno attaccante e più rifinitore del compagno, anche lui in uscita dal club rossoblù e su cui hanno messo gli occhi altre formazioni di bassa classifica. Fusco potrebbe pescare oltre i confini italiani, toccando anche profili sudamericani che al diesse gialloblù piacciono molto, soprattutto per il carattere. Che a questo Verona serve come il pane. E in fretta. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
85
Napoli
81
Lazio
64
Roma
64
Inter
63
Milan
54
Atalanta
52
Fiorentina
51
Sampdoria
51
Torino
47
Bologna
38
Genoa
38
Sassuolo
34
Udinese
33
Cagliari
32
Chievoverona
31
Spal
29
Crotone
28
Hellas Verona
25
Benevento
14
Benevento - Atalanta
0-3
Crotone - Juventus
1-1
Fiorentina - Lazio
3-4
Hellas Verona - Sassuolo
0-1
Inter - Cagliari
4-0
Napoli - Udinese
4-2
Roma - Genoa
2-1
Sampdoria - Bologna
1-0
Spal - Chievoverona
0-0
Torino - Milan
1-1