20 gennaio 2019

Sport

Chiudi

27.12.2013

Cinquetti prova a fare il... dilettante

Giordano Cinquetti è ripartito dai dilettanti del Verrucchio
Giordano Cinquetti è ripartito dai dilettanti del Verrucchio

Arriva un momento per dire addio e puntare nuovi orizzonti. Salutare. E partire. Arriva un momento in cui è necessario fare una scelta. Indispensabile. Arriva un momento in cui magari non è più possibile aspettare.
Una scelta decisa e senza ripensamenti per Giordano Cinquetti che ha lasciato Rimini, il Rimini e la riviera romagnola. Cinquetti è cresciuto nel vivaio dell'Hellas Verona e con la maglia gialloblù ha debuttato in serie A. Da professionista ha vestito anche le maglie di Perugia, Udinese, Pescara e in vari periodi proprio il Rimini.
Ed è proprio nella riviera romagnola che Cinquetti in passato si è stabilito e ha iniziato la sua carriera di allenatore. In prevalenza con i giovani. La sua passione. E alla guida delle giovani leve ha raggiunto ottimi traguardi. Da ricordare il trionfo nazionale con gli Juniores del San Marino, nel 1997.
Cinquetti oggi è di nuovo su una panchina. Più che una scelta, per lui è stato un richiamo irrinunciabile. Troppo forte la voglia di calcio. Impossibile resistere alla tentazione di tornare subito a respirare l'aria del campo durante la settimana e la panchina di domenica. Dopo l'interruzione del rapporto con il Rimini, tanto doloroso per chi come Cinquetti ne è la bandiera in carne e ossa, quanto inevitabile, il tecnico ha accettato l'offerta del Verrucchio, formazione militante nel girone H di Prima categoria.
Una decisione che non spaventa. Cinquetti ha accettato di scendere nei dilettanti per rimettersi alla prova. Lui, abituato a lavorare da sempre nelle giovanili dei professionisti. «I dilettanti li conosco, li ho sempre seguiti» così ha risposto Cinquetti prima di tuffarsi in questo mondo.
Giordano Cinquetti è nato nel 1953, a Verona. Due presenze in serie A con la maglia dell'Hellas Verona, in tre anni, sono poche e la chiamata del Rimini è l'inizio della sua storia calcistica. Nella riviera romagnola, dopo aver smesso di vagabondare per vestire le maglie di Pescara, Perugia, Lecce e Udinese, stabilirà la sua dimora. Anni da non dimenticare a San Marino, dove nel '97 vince il titolo nazionale, serie D, con la Juniores, ragazzi che si porterà nella prima squadra. Dopo due anni nella piccola Repubblica in Serie C, scende a Bellaria, si sposta a Lugo di Romagna e ritorna a San Marino dove resta per tre stagioni per curare la seconda squadra (la Beretti).
Un'esperienza con il Verucchio ( campionato di Serie D) in attesa della chiamata per curare il settore giovanile del Rimini. Che arriverà nella stagione 2009-2010. Quattro stagioni ricchi di buoni risultati, fino al divorzio, inatteso maturato ad inizio stagione 2013-2014. E adesso per lui inizia una storia tutta nuova. Composta, però, dai soliti ingredienti: calcio, passione, stile. La sfida di un professionista tra i dilettanti.

Renzo Cappelletti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
53
Napoli
44
Inter
40
Roma
33
Lazio
32
Milan
31
Sampdoria
29
Atalanta
28
Parma
28
Torino
27
Fiorentina
26
Sassuolo
26
Cagliari
20
Genoa
20
Udinese
18
Spal
17
Empoli
16
Bologna
13
Frosinone
10
Chievoverona
8
Cagliari - Empoli
Fiorentina - Sampdoria
Frosinone - Atalanta
Genoa - Milan
Inter - Sassuolo
0-0
Juventus - Chievoverona
Napoli - Lazio
Roma - Torino
3-2
Spal - Bologna
Udinese - Parma
1-2