Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 dicembre 2018

Sport

Chiudi

21.02.2018

Studenti americani a lezione di Chievo

Gli studenti americani in posa al Bentegodi
Gli studenti americani in posa al Bentegodi

Vivono, studiano e si allenano al Bottagisio. Vengono dal Canada e da ogni angolo degli Stati Uniti. Dal Missouri e dall’Idaho, dal New Mexico e da New York, dal Tennessee e dalla California, fino alle Hawaii. Al Chievo per imparare a giocare a calcio, per un anno di «Erasmus sportivo» destinato a diventare prezioso biglietto da visita per il successivo ingresso al college. Uno dei tanti progetti dell’offerta internazionale del Chievo, a partire dalle quaranta società affiliate in tutta l’America. Dall’Alaska fino alla Georgia. Come certifica anche la recente apertura dell’Academy di Miami, dove con un centro gestito direttamente fra i club europei hanno messo basi solo Juventus, Paris Saint Germain e Barcellona. Dove il principio è quello della totale sinergia, al di là del puro aspetto calcistico. Dove conta la valorizzazione del marchio e un disegno il più possibile ampio. Come l’accoglienza degli undici ragazzi americani fra i sedici e i diciassette anni che vivranno a Verona fino alla fine dell’anno scolastico, seguiti da un tutor e in campo dai tecnici del Chievo. Un’attività parallela all’attività del vivaio, con istruttori differenti da quelli delle varie squadre che si alternano al Bottagisio nel corso della settimana. «Per loro è soprattutto un’esperienza di crescita sportiva, un modo per conoscere meglio l’Italia e continuare il proprio percorso calcistico là dove possono avere tutti gli strumenti necessari per poterlo fare», racconta Davide Caliaro, responsabile del Progetto International del Chievo, impegnato su molti fronti, compresa l’Asia e l’Australia dove la società ha alimentato svariate analoghe iniziative. Soprattutto in Cina, un mondo tutto nuovo da scoprire ed una pista interessantissima che il Chievo vuole continuare a battere. I giovani calciatori a Verona grazie a Global Image Sport, l’agenzia con cui il Chievo ha legato il suo lavoro in giro per il mondo, non sono stati selezionati dall’Italia ma semplicemente accolti nell’ambito di un disegno ad ampio raggio che ha incluso il Bottagisio come scuola completa attraverso cui garantirsi eventuali borse di studio e quindi condizioni privilegiate per l’università. Una prima chiave d’accesso al mondo dei grandi. Come una palestra d’alto livello, praticamente introvabili negli Stati Uniti dove le attenzioni sono maggiormente dedicate a discipline come baseball, football, basket ed hockey. Dove il soccer sta riscuotendo sempre più interesse ma non è ancora penetrato a fondo nell’intero sistema. In questo contesto il Chievo diventa una grande opportunità. Come è già successo in passato a ragazzi meritevoli, sul campo e fuori, tornati negli Stati Uniti più bravi calcisticamente e con la strada in discesa nello studio. Gli attuali inquilini del Bottagisio si augurano di percorrere lo stesso cammino. • A.D.P.

A.D.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
46
Napoli
38
Inter
32
Milan
27
Lazio
25
Atalanta
24
Roma
24
Sassuolo
24
Sampdoria
23
Fiorentina
22
Torino
22
Parma
21
Cagliari
17
Empoli
16
Spal
16
Genoa
16
Udinese
13
Bologna
12
Frosinone
8
Chievoverona
4
Atalanta - Lazio
1-0
Bologna - Milan
0-0
Cagliari - Napoli
0-1
Fiorentina - Empoli
3-1
Frosinone - Sassuolo
0-2
Inter - Udinese
1-0
Roma - Genoa
3-2
Sampdoria - Parma
2-0
Spal - Chievoverona
0-0
Torino - Juventus
0-1