25 marzo 2019

Sport

Chiudi

31.12.2019

CHIEVO

¬ Chievo, addio. Maran si ferma all’Olimpico, lo stesso teatro che tre anni e mezzo prima costò la panchina ad Eugenio Corini spalancando all’allenatore trentino le porte di Veronello. Stavolta il rotondo ko contro i giallorossi ha gravato in maniera determinante il destino del mister della Diga. Luca Campedelli cambia a tre giornate dalla fine di una stagione che definire deludente è poco. Salta Rolly e al suo posto - per affrontare le residue sfide contro Crotone, Bologna e Benevento - la società sceglie Lorenzo D’Anna, tecnico della Primavera. A lui la gestione del gruppo, a lui la guida della squadra con 270 minuti davanti. Altra analogia col passato, visto che nel 2005 Maurizio D’Angelo aveva ereditato il medesimo mandato dopo l’addio a Mario Beretta a tre turni dalla conclusione. E anche stavolta il Chievo è stato messo nelle mani di un fedelissimo di vecchia data, di una bandiera gialloblù. «A Maran i ringraziamenti per il lavoro svolto», annuncia la società. «Protagonista di tre salvezze in Serie A, con il nono posto raggiunto al termine della stagione 2015-’16 con 50 punti in classifica, a lui va il più sentito in bocca al lupo per il prosieguo della carriera».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
75
Napoli
60
Inter
53
Milan
51
Roma
47
Atalanta
45
Lazio
45
Torino
44
Sampdoria
42
Fiorentina
37
Genoa
33
Parma
33
Sassuolo
32
Cagliari
30
Spal
26
Udinese
25
Empoli
25
Bologna
24
Frosinone
17
Chievoverona
11
Atalanta - Chievoverona
1-1
Cagliari - Fiorentina
2-1
Empoli - Frosinone
2-1
Genoa - Juventus
2-0
Lazio - Parma
4-1
Milan - Inter
2-3
Napoli - Udinese
4-2
Sassuolo - Sampdoria
3-5
Spal - Roma
2-1
Torino - Bologna
2-3