20 gennaio 2019

Sport

Chiudi

25.06.2009

«Caro Verona,


 Preben Elkjaer, in questi giorni a Verona per un campus a San Zeno
Preben Elkjaer, in questi giorni a Verona per un campus a San Zeno

Avete mai visto gli occhi di Preben da vicino? Ridono. Da sempre anche. La sua è un'allegria contagiosa. Facile divertirsi con lui ieri. Incantava il Bentegodi. S'inventava Cenerentolo o Eroe vichingo. Sbuffava come un Cavallo Pazzo. I veronesi 'tuti mati' avevano trovato pane per i loro denti. Questo per dire che Preben Elkjaer Larsen è diventato leggenda non solo per essere stato protagonista di una stagione memorabile. No, il danese ha offerto molto di più a Verona. Ha consegnato tutto se stesso. E lo ha fatto con la stessa naturalezza che lo contraddistingue oggi. Preben in questi giorni è in città. Fa divertire a San Zeno i ragazzini del 'camp Hellas', e poi trova anche il tempo per portare un po' di sollievo a bambini ammalati che tra le stanze d'ospedale cercano di trovare motivi sempre nuovi per sorridere. Preben è uno di questi. Il sorriso negli occhi, lo spirito del ragazzino curioso e irriverente. Ama l'Hellas. Anche se l'Hellas più volte in questi anni lo ha tradito.
Preben, in questi giorni da veronese si è informato sul suo Verona?
In questi giorni? No, è vacanza. Sono tutti a riposo mi pare.
Sì, d'accordo, ma sta nascendo una nuova squadra. E forse è la volta buona.
L'ho sentito fare molte volte in passato questo discorso. E, purtroppo, sono rimasto spesso deluso. Stavolta pare anche a me che qualcosa sia cambiato. O forse che qualcosa sta cambiando.
Allora ha avuto modo di parlare con Martinelli? Con Bonato?
No, no nessun contatto. Mi hanno detto, però, che queste sono persone sulle quali si può fare affidamento. E io voglio fidarmi.
Ha un messaggio da lasciare?
Per favore Verona vinci. Fallo per tutti i veronesi.
La voglia di diventare 'Sindaco' le è rimasta?
Mi basta l'affetto dei tifosi. Mi fermano, mi riconoscono, mi parlano.
Cosa le dicono?
Tante cose. E io capisco di essere ancora nel cuore di tutti. Quasi tutti, dai, non esageriamo.
Le hanno affibbiato tanti nomi a Verona. Quello più bello?
Cavallo pazzo. Il cavallo è un bel animale. Elegante e difficile da domare.
Chissà quante volte le avranno ricordato quel gol senza scarpa.
Sì, ma il più importante per la mia storia a Verona è stato quello di Bergamo. Quel gol è valso lo scudetto. Capite? Lo scudetto a Verona, quando nessuno pensava che Verona potesse arrivare fin lassù.
Come può tornare grande il Verona?
Investimenti. Servono soldi e testa. Perché se non spendi bene, non vai da nessuna è parte.
Preben, il calcio di oggi è tanto diverso dal suo?
Il calcio è calcio. E se fa divertire è sempre il mio calcio.
Però non mancano i problemi. Uno?
Il razzismo. E non capisco. Io ho giocato dappertutto contro tutti. E non sono mai stato testimone di episodi di razzismo. Non voglio fare troppi discorsi. Mi limito a dire che il problema non può essere risolto solo dai club. Le società vanno aiutate a combattere questa battaglia. L'isolamento non aiuta.
I tifosi le hanno chiesto un parere anche sulla fusione?
E io rispondo: che certe cose non si fanno. Basta questo.
Dopo di lei, un nuovo Elkjaer?
Qui devo essere sincero: dalla Danimarca faccio un'enorme fatica a seguire. La squadra è scivolata talmente in basso che non posso più seguirla nemmeno dalla tv. Nomi, allora, non ne ho proprio. Appena posso torno al Bentegodi, vado in tribuna e mi gusto lo spettacolo dei tifosi.
In passato, però, aveva speso parole importanti per Piero Arvedi.
Sì, mi è bastato poco per capire che anche lui amava per davvero il Verona. E non è da tutti.
Senta, ma se Ronaldo è stato valutato oggi quasi cento milioni, Elkjaer e Maradona quanto potevano valere vent'anni fa?
Era un altro calcio. E poi perché bisogna vivere di paragoni?.
Ha visto l'Italia? Brutta figura alla Confederations. Rischia di non andare al Mondiale?
Io dico che la Danimarca ci sarà di sicuro al Mondiale. Scusate, ma sono contento così.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
53
Napoli
44
Inter
40
Roma
33
Lazio
32
Milan
31
Sampdoria
29
Atalanta
28
Parma
28
Torino
27
Fiorentina
26
Sassuolo
26
Cagliari
20
Genoa
20
Udinese
18
Spal
17
Empoli
16
Bologna
13
Frosinone
10
Chievoverona
8
Cagliari - Empoli
Fiorentina - Sampdoria
Frosinone - Atalanta
Genoa - Milan
Inter - Sassuolo
0-0
Juventus - Chievoverona
Napoli - Lazio
Roma - Torino
3-2
Spal - Bologna
Udinese - Parma
1-2