Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 gennaio 2018

Sport

Chiudi

23.12.2017

«Vogliamo chiudere l’anno con il botto»

Birarelli nell’ultima gara di Coppa CEV  della Calzedonia FOTOEXPRESS
Birarelli nell’ultima gara di Coppa CEV della Calzedonia FOTOEXPRESS

Marco Balllini «Vogliamo chiudere il 2017 col botto andando a vincere martedì a Piacenza». Emanuele Birarelli, in vista dell’ultimo appuntamento dell’anno - ricordiamo infatti che la gara interna di Calzedonia del 30 dicembre con Latina è stata posticipata per motivi logistici al 25 gennaio), vorrebbe togliersi questa bella soddisfazione. «Innanzitutto perché è uno scontro diretto per il quarto posto, inutile nasconderselo. La LPR è una delle formazioni che, classifica alla mano visto che si trova sotto di cinque lunghezze, può insidiarci la nostra attuale posizione per cui in palio ci sono punti davvero molto pesanti. Tornare dal PalaBanca con una vittoria vorrebbe sicuramente dire aver scavato un bel solco con tra noi e loro. E poi vogliamo proseguire la striscia positiva tra campionato e coppa». TRA COPPA E CAMPIONATO. Con quale spirito l’affrontate dopo il passaggio di turno in Coppa CEV ? «Con lo stesso spirito che sta caratterizzando il nostro cammino in questa stagione. È nel nostro dna il fatto di giocare una partita sempre gagliarda, sempre punto a punto, con tante difese, con tanti contrattacchi, per cui l’approccio non cambia rispetto alle gare precedenti». Piacenza, che non è impegnata in competizioni europee, mercoledì sera si è imposta a Milano al tie-break nell’amichevole contro la Revivre. L’ex coach della Marmi Lanza, Alberto Giuliani, per l’occasione ha dato spazio a un po’ a tutti i giocatori della rosa inserendo dopo i primi due parziali Kody per Fei, Di Martino per Alletti, Hershko per Parodi ed il legnaghese Cottarelli al posto dell’ex capitano gialloblù Baranowicz. Decisamente un buon test, quello della formazione emiliana contro la squadra di Andrea Giani, in cui ha brillato in maniera particolare il francese Clevènot che in cinque set ha realizzato 22 punti chiudendo col 71 per cento in attacco. Fei e compagni, scivolati al settimo posto dopo la sconfitta al tie-break contro la Lube, dopo aver comunque condotto per due set a uno, certamente attendono Calzedonia col coltello tra i denti. UNA SQUADRA FORTE. Sulla pericolosità di Piacenza, soprattutto tra le mura amiche, non ha alcun dubbio l’ex capitano della nazionale: «Il suo punto di forza è sicuramente la ricezione grazie a due giocatori come Parodi e Clevènot, ha un gioco molto veloce, Baranowicz ha intesa precisa con Fei, può contare su un ottimo cambio palla. Considerate queste caratteristiche dobbiamo assolutamente battere bene, come spesso facciamo, per far saltare qualche meccanismo nel suo gioco». A proposito, come mai i troppi errori al servizio, ben 21, contro il Kraljevo ? «A volte ci si prova a mettere in difficoltà gli avversari con questo fondamentale e qualche volta si incappa effettivamente in qualche battuta sbagliata di troppo», va avanti Birarelli, «ma abbiamo messo a segno anche tanti ace per cui alla fine i conti tornano. Ma quello che mi preme sottolineare è che ancora una volta abbiamo dimostrato che è il gruppo la nostra forza. Ormai, per diversi motivi, è dall’inizio del campionato che cambia il sestetto ma siamo stati bravi a sopperire alle assenze di questo o quel giocatore perché praticamente nessuno se n’è accorto», chiude il capitano. «Questo è un nostro punto di forza e sono contento di questo spirito, tutti allineati sulla stessa lunghezza d’onda». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Napoli
51
Juventus
50
Inter
42
Lazio
40
Roma
39
Sampdoria
30
Atalanta
30
Fiorentina
28
Udinese
28
Torino
28
Milan
28
Bologna
24
Chievoverona
22
Genoa
21
Sassuolo
21
Cagliari
20
Spal
15
Crotone
15
Hellas Verona
13
Benevento
7
Benevento - Sampdoria
3-2
Cagliari - Juventus
0-1
Chievoverona - Udinese
1-1
Fiorentina - Inter
1-1
Genoa - Sassuolo
1-0
Milan - Crotone
1-0
Napoli - Hellas Verona
2-0
Roma - Atalanta
1-2
Spal - Lazio
2-5
Torino - Bologna
3-0