18 febbraio 2019

Sport

Chiudi

18.12.2018

Verona, final eight di Coppa Italia in tasca

Javad Manavi al servizio sotto gli occhi di Savani e Sharifi, ancora infortunati FOTOEXPRESS
Javad Manavi al servizio sotto gli occhi di Savani e Sharifi, ancora infortunati FOTOEXPRESS

La vittoria con Latina per 3-1 ha portato in dote le final eight di Coppa Italia. Diversamente da come scritto ieri, infatti, Calzedonia, che in classifica è settima a quota 18, non avrà necessità di fare punti a Modena per garantirsi la partecipazione alla competizione. Infatti si qualificano le prime otto alla fine del girone di andata e nella peggiore delle ipotesi Verona arriverebbe ottava: perché Padova, adesso ottava a 18, vincendo con Latina supererebbe Calzedonia, ma Ravenna, che è nona a 15, anche passando con Siena, resterebbe dietro ai gialloblù per quoziente vittorie: Calzedonia ne ha ora 7, mentre i romagnoli andrebbero a 6. Tutto questo per dire che, quasi sul filo di lana, l’obiettivo è stato centrato. E quindi adesso la squadra si può concentrare sul match con Modena, domenica in trasferta, senza troppa pressione. E con un po’ più di serenità anche, visto l’ottimo ingresso di Kazyiski. Con soli tre allenamenti alle spalle insieme ai compagni, lo schiacciatore bulgaro è stato il migliore in campo contro i laziali. 21 punti e una presenza che è già un punto di riferimento. Il Kaiser alla sua prima apparizione in gialloblù ha già conquistato il ruolo del leader, figura che forse un po’ mancava alla squadra visto che Birarelli e Savani spesso sono in panchina. LA PARTITA. «Guardando la partita ancora a mente calda», spiega coach Nikola Grbic, «posso dire che sia nel primo set sia nel secondo abbiamo avuto a tratti un ottimo gioco, ma abbiamo sofferto l’ottimo contrattacco di Latina che ha fatto la differenza e ci ha messo in difficoltà. Per il resto eravamo simili. Il secondo lo controllavamo, ma Latina meritatamente è passata davanti giocando molto bene. E sotto 20-23 e poi 22-24 loro hanno avuto la palla per chiudere. Ma non l’hanno fatto e questo è stato merito dei ragazzi che sono riusciti a rimanere concentrati», ha spiegato. MANAVI. Nota dolente l’infortunio a Javad Manavi nel quarto set. «Spero che non ci sia nulla di grave», dice il coach, «Adesso faremo gli accertamenti. La squadra è stata brava a reagire, e Fede (Marretta ndr), che ancora non riesce ad attaccare per i problemi alla spalla, ha fatto due, tre cose straordinarie. Ma merito di tutti». KAZIYSKI. E tanti complimenti anche a Matey Kaziyski. «Nonostante sia un grandissimo campione non era per nulla scontato giocasse così perché abbiamo fatto solo tre allenamenti insieme. Ma quando uno è un fuoriclasse come lui», spiega Grbic, «i tempi di inserimento sono più rapidi. Dopo tre allenamenti si è inserito benissimo, ci ha dato una grandissima mano ed è stato meritatamente Mvp». VOLATA FINALE. Ora la volata finale per il giro di boa a Modena. «Sì, ma tre giorni dopo c’è già Monza. Non c’è mai tregua. Chiaro che adesso l’assetto della squadra è cambiato con Kaziyski. Ci dà più sicurezza in attacco, in battuta e a muro. È un valore aggiunto. Ma non per questo tutto diventa semplice per cui piedi per terra consapevoli che con Matey siamo più forti, ma nulla è scontato». •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
66
Napoli
53
Inter
46
Milan
42
Atalanta
38
Roma
38
Lazio
38
Fiorentina
35
Torino
35
Sampdoria
33
Sassuolo
30
Parma
29
Genoa
28
Cagliari
24
Udinese
22
Spal
22
Empoli
21
Bologna
18
Frosinone
16
Chievoverona
9
Atalanta - Milan
1-3
Cagliari - Parma
2-1
Empoli - Sassuolo
3-0
Genoa - Lazio
2-1
Inter - Sampdoria
2-1
Juventus - Frosinone
3-0
Napoli - Torino
0-0
Roma - Bologna
Spal - Fiorentina
1-4
Udinese - Chievoverona
1-0