Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 novembre 2018

Sport

Chiudi

11.08.2018

Moto, tenda e il sugo della mamma: Marretta alla conquista dell’Est

Federico Marretta alla guida della sua Ducati Multistrada sulle strade della Romania
Federico Marretta alla guida della sua Ducati Multistrada sulle strade della Romania

Un’estate in sella alla sua Ducati Multistrada 1260, 5300 chilometri in 16 giorni e sei nazioni attraversate: Slovenia, Ungheria, Romania, Serbia, Bosnia e Croazia. Federico Marretta è andato alla conquista dell’Est: lo schiacciatore di Calzedonia ha fatto le vacanze in compagnia del rombo dei 160 cavalli della sua moto. Un’idea di massima sul tragitto (l’obiettivo era percorrere la Transfagarasan e la Transalpina, due percorsi in Romania che sono un must per ogni motociclsta) per il resto improvvisazione e avventura. «Quando avevo la Street Triple della Triumph ho fatto un giro per la Sicilia», racconta Marretta. «Mi sono divertito così tanto che mi è venuta voglia di fare qualcosa di più serio e sono passato alla Multistrada per essere un po’ più comodo». Detto fatto e Marretta è partito alla conquista dell’est. «Da Verona sono arrivato in Slovenia, passato attraverso il Triglav, il parco nazionale, poi sono andato a trovare Toncek (Stern, ex giocatore di Calzedonia). Quindi», prosegue, «in Ungheria, sul lago Balaton, poi a Satu Mare. E da lì avanti a zig zag per la Romania senza un itinerario preciso. La mia idea», spiega, «era arriva alla Transfagarasan e alla Transalpina. Per il resto decidevo man mano che procedevo. Se non si fosse usurata la gomma posteriore», spiega, «sarei sceso fino al Montenegro». Tutto bello? «L'unica tappa che non mi è piaciuta», dice, «è stata l'isola di Pag in Croazia, paesaggi fantastici, mare bellissimo, ma troppi ragazzini a fare baldoria. Non fa per me». Tanti i ricordi impressi in questo lungo viaggio come «le anziane signore sedute fuori dalle case, i ragazzini scalzi che giocano sotto la pioggia. Ho trovato sempre brava gente», assicura, «sono partito solo, non sapevo a cosa sarei andato incontro, ma ho una convinzione: non penso che la gente sia cattiva, sono le circostanze eventualmente e renderle tali. Io ho trovato solo persone gentili, ospitali, tutti disponibilissimi e curiosi di sapere chi ero e da dove venivo. In Romania, fuori dai centri abitati, ho visto tanta povertà, ma non ho mai avuto problemi. Per comunicare», prosegue, «usavo l’inglese nelle città. E gesticolavo nei villaggi dove non lo parlava nessuno. Dormivo in tenda, se non pioveva, o dove trovavo alla sera quando ero stanco». E per mangiare? «Mi sono portato i pentolini per fare tutto. Pasta, sugo fatto dalla mamma e tonno in scatola. Oppure mi buttavo sui piatti tipici ma senza cipolla o aglio che a me fanno stare malissimo». Una bellissima esperienza immortalata da centinaia di foto e video girati anche con il suo drone. E condivisa sui social, soprattutto sulle storie di Instagram, seguitissime. «Quando sono partito, essendo da solo», spiega, «avevo paura di annoiarmi e invece sono stato benissimo, avrei voluto più tempo per fare altro. Ho visto posti bellissimi, tanta natura. La moto rimarrà la mia compagna di viaggio, poco ma sicuro», dice. 5300 chilometri sulle due ruote e mai un rischio? «Una volta stavo tirando dritto in una curva», racconta, «la strada mi ha confuso e ho rischiato grosso. Un'altra volta invece sono stato inseguito da un cane e non sapevo più come liberarmene. Ero in una strada un po' dispersa. Per il resto è andato sempre tutto bene». Prossimo viaggio in moto? «Il prossimo anno voglio andare in Turchia». •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
34
Napoli
28
Inter
25
Lazio
22
Milan
21
Roma
19
Sassuolo
19
Atalanta
18
Fiorentina
17
Torino
17
Parma
17
Sampdoria
15
Cagliari
14
Genoa
14
Spal
13
Bologna
10
Udinese
9
Empoli
9
Frosinone
7
Chievoverona
0
Atalanta - Inter
4-1
Chievoverona - Bologna
2-2
Empoli - Udinese
2-1
Frosinone - Fiorentina
1-1
Genoa - Napoli
1-2
Milan - Juventus
0-2
Roma - Sampdoria
4-1
Sassuolo - Lazio
1-1
Spal - Cagliari
2-2
Torino - Parma
1-2