Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 giugno 2018

Sport

Chiudi

17.02.2018

«Calzedonia, stai attenta Questa Lube non perdona »

Un attacco del centrale gialloblù FOTOEXPRESSLa grinta di Alen Pajenk
Un attacco del centrale gialloblù FOTOEXPRESSLa grinta di Alen Pajenk

Una squadra che ultimamente sembra destinata a soffrire fino agli ultimi sgoccioli di ogni set, quelli persi ma anche quelli vinti. Lo ha sottolineato il tecnico di Calzedonia Nikola Grbic, al termine della gara di Coppa Cev contro il Montpellier, lo conferma uno dei protagonisti della sfida contro i transalpini, Alen Pajenk. «Sì, vedo anch’io che alla fine di tutti i set soffriamo tanto, almeno nelle ultime partite», ammette il centrale sloveno, «dobbiamo lavorare su questo aspetto negli allenamenti che però, giocando ogni tre giorni, non è che possono essere tanti. Sicuramente dobbiamo concludere meglio i parziali perché non sempre può andarci bene. Oltretutto nei prossimi confronti non c’è proprio da scherzare, a cominciare dalla gara di domani a Civitanova, dove non ci sarà perdonato il minimo errore per cui bisognerà fare meglio, quello di sicuro». Già. Non sempre può andar bene perché gli avversari commettono errori sugli scambi, come è accaduto appunto contro il Montpellier, ammette Alen: «Meno male che ci è andata bene ed abbiamo incamerato i tre punti, molto importanti in vista di un ritorno dove ci attendere un incontro molto ma molto più difficile. Il set che abbiamo lasciato per strada non ci consente di fare calcoli né di dormire sonni tranquilli pensando che siamo già in semifinale. Conoscevamo il valore della squadra francese anche se si affida soprattutto a due attaccanti, ma contro di noi è cambiato l’assetto, diverso da quello che ci aspettavamo. Per questo siamo andati un po’ in difficoltà». Archiviata la gara di Coppa Cev, Calzedonia parte oggi alla volta di Civitanova dove domani pomeriggio l’attende l’ex capolista Lube, sicuramente molto arrabbiata per la sconfitta di sabato scorso nell’anticipo contro Perugia che di fatto la esclude dalla conquista del primo posto nella griglia playoff. Ma va anche detto che la formazione di Medei, pur priva di Stankovic fermo per un risentimento alla schiena, ha espugnato mercoledì sera il campo contro il Knack Roeselare per 0-3 nel confronto di Champions League. Con Sokolov, Juantorena e l’ex Sander in gran spolvero in attacco, staccando così il pass per la fase playoff della massima competizione europea. Insomma un squadra che può ben essere considerata tra le più forti al mondo. «La Lube gioca benissimo e può contare su una rosa ampia e molto competitiva», sottolinea Pajenk, «se uno gioca male entra un altro e non cambia niente. Inutile dire che sarà una gara molto difficile». Contro le corazzate finora Calzedonia ha vinto solamente contro Trento, domani è l’ultima occasione per fare il bis dal momento che, nelle ultime quattro giornate, i gialloblù affronteranno tutte formazioni che stanno sotto. Missione impossibile? Per il centrale scaligero la ricetta per provarci è una sola: «Dobbiamo andare lì senza paura. Non credo che ci sia troppa pressione in questo tipo di partite, o almeno non dovrebbe esserci perché contro le squadre più forti dovresti giocare meglio, con la mente più libera. Quest’anno invece non è stato così, non saprei proprio dire il motivo. E poi, rispetto alla gara di andata dove ci è andata molto male, dobbiamo essere molto bravi al servizio confermando quanto stiamo facendo di buono a muro e in difesa. Solo se serviamo in maniera incisiva possiamo sperare di portare a casa qualcosa, altrimenti è impensabile di mettere i bastoni tra le ruote alla formazione campione d’Italia». •

Marco Ballini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
95
Napoli
91
Roma
77
Lazio
72
Inter
72
Milan
64
Atalanta
60
Fiorentina
57
Torino
54
Sampdoria
54
Sassuolo
43
Genoa
41
Udinese
40
Chievoverona
40
Bologna
39
Cagliari
39
Spal
38
Crotone
35
Hellas Verona
25
Benevento
21
Cagliari - Atalanta
1-0
Chievoverona - Benevento
1-0
Genoa - Torino
1-2
Juventus - Hellas Verona
2-1
Lazio - Inter
2-3
Milan - Fiorentina
5-1
Napoli - Crotone
2-1
Sassuolo - Roma
0-1
Spal - Sampdoria
3-1
Udinese - Bologna
1-0