Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 giugno 2018

Sport

Chiudi

30.12.2017

Calzedonia, mai così in alto E Grbic si regala il record

Momento felice per Calzedonia, quarta in classifica FOTOEXPRESSIl coach Nikola Grbic
Momento felice per Calzedonia, quarta in classifica FOTOEXPRESSIl coach Nikola Grbic

Marco Ballini Mai così in alto al giro di boa. Nikola Grbic, chiudendo al quarto posto con la sua Calzedonia (punti 26) il girone di andata, è il tecnico che giunto a metà del cammino nella regular season ha fatto meglio di tutti i suoi predecessori. Lo scorso anno la squadra gialloblù, sotto la guida di Andrea Giani, era arrivata sesta, quinta nei tre precedenti campionati sempre con il Giangio in panchina. Prima ancora la formazione scaligera, allenata da Bruno Bagnoli, si era classificata tre volte consecutive undicesima. Lasko e compagni erano giunti noni al giro di boa nella stagione 2009/2010, sempre con l’allenatore mantovano, l’anno prima sesti guidati da Alberto Giuliani. Il tecnico serbo ha dunque già battuto un record anche se naturalmente, al fine della griglia per i play off, quello che conta è la classifica finale. Ma intanto i tifosi sognano e confidando che i loro beniamini questa volta non vadano sbattere come sempre il muso, alla prima gara dei play off, con una delle solite corazzate. RIVALI. Possibile migliorare l’attuale quarta piazza? Al momento la neo capolista Perugia (punti 33) e le immediate inseguitrici Civitanova (punti 32) e Modena (punti 30) hanno una marcia in più rispetto alla formazione veronese che peraltro, nel girone di ritorno, dovrà affrontarle tutte e tre in trasferta dopo essersi fatta strapazzare nelle gare di andata. È vero che hanno fatto clamore le sconfitte di Lube e Azimut lunedì scorso ma l’impressione è che si tratti di incidenti di percorso dovuti in gran parte alle assenze pesanti che hanno accusato per l’occasione entrambe le squadre. Calzedonia dovrà quindi innanzitutto difendere, fino al termine della regular season, l’attuale quarta piazza che ben cinque formazioni hanno tutte le carte in regola per poter strappargliela di mano. A cominciare dalla Kione Padova (punti 23), sotto di appena una lunghezza, squadra rivelazione di questa prima parte del campionato. Ben orchestrata dall’ex palleggiatore azzurro Travica e trascinata da Nelli oltre che dall’ex gialloblù Randazzo, la squadra di Baldovin ha chiuso il girone di andata al quinto posto prendendosi il lusso di espugnare il PalaPanini nell’ultima giornata. Chi ha finora un po’ deluso è stata invece la Diatec Trentino (punti 22) di Angelo Lorenzetti. Lanza e compagni erano abituati nelle scorse stagioni a viaggiare nei quartieri alti ma va anche detto che Kovacevic è rimasto bloccato per infortunio nelle prime gare. Calzedonia dovrà comunque affrontare Kione e Diatec, nel girone di ritorno, tra le mura amiche dopo averle sconfitte all’andata. Due scontri diretti che per la quarta piazza potrebbero valere moltissimo. Occhio comunque anche alla Revivre Milano (punti 21) di Giani, altra formazione che dovrà scendere sul parquet dell’Agsm Forum al pari della Wixo Piacenza (punti 20), appena sconfitta al tie break, e alla Bunge Ravenna (punti 20) che Birarelli e compagni dovranno invece affrontare al Pala De Andrè. Da segnalare che la compagine romagnola, nona in classifica, ora come ora sarebbe fuori dai play off causa il minor numero di vittorie rispetto a Piacenza. FUORI DAI PLAY OFF? Staccate di otto lunghezze dall’ottava posizione sono la Gi Group Monza (punti 12) e la Taiwan Latina (punti 12), due compagini che se non iniziano a recuperare subito punti nel girone di ritorno rischiano di rimane tagliate fuori anzitempo dalla lotta per i play off nonostante le ambizioni della viglia del campionato. In fondo alla graduatoria troviamo Vibo Valentia (punti 9), Castellana Grotte (punti 7) e Sora (punti 6), ormai tagliate fuori dai giochi che contano. Le ultime due il giorno di Santo Stefano hanno comunque centrato la seconda vittoria stagionale, a conferma del fatto che di scontato in questo torneo non c’è proprio niente. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
95
Napoli
91
Roma
77
Lazio
72
Inter
72
Milan
64
Atalanta
60
Fiorentina
57
Torino
54
Sampdoria
54
Sassuolo
43
Genoa
41
Udinese
40
Chievoverona
40
Bologna
39
Cagliari
39
Spal
38
Crotone
35
Hellas Verona
25
Benevento
21
Cagliari - Atalanta
1-0
Chievoverona - Benevento
1-0
Genoa - Torino
1-2
Juventus - Hellas Verona
2-1
Lazio - Inter
2-3
Milan - Fiorentina
5-1
Napoli - Crotone
2-1
Sassuolo - Roma
0-1
Spal - Sampdoria
3-1
Udinese - Bologna
1-0