21 febbraio 2019

Sport

Chiudi

15.01.2019

Calzedonia, il diktat di Grbic «Arrivare in forma ai play off»

Foto di squadra dopo la vittoria contro Castellana Grotte FOTOEXPRESSE domenica a tifare Calzedonia anche Tommy con la sua famiglia
Foto di squadra dopo la vittoria contro Castellana Grotte FOTOEXPRESSE domenica a tifare Calzedonia anche Tommy con la sua famiglia

Archiviata la vittoria contro Castellana Grotte, Calzedonia ha già la testa a Veroli dove domenica affronterà Sora. Un’altra partita da vincere ma che presenta numerose insidie. Dopodiché, a stretto giro di posta, ci sarà subito il primo bivio di stagione da “dentro o fuori“ e cioè la partita dei quarti di finale di coppa Italia a Trento contro la capolista. Ma una cosa alla volta. Intanto c’è da capire perché Verona, nonostante il successo per 3-1, abbia sofferto così tanto con i baresi, ultimi in classifica a 0 punti. Nikola Grbic, comunque, l’aveva detto che sarebbe stato un match difficile. «Questa è la bellezza del campionato italiano», spiega. «Contro chiunque, avanti o dietro in classifica, in casa o in trasferta, è sempre una battaglia. A maggior ragione adesso con le retrocessioni. A tutte le squadre servono punti e i giocatori hanno bisogno di mettersi in mostra per essere confermati o trovare nuovi contratti. Bisogna sempre stare attenti. A parte questo», continua, «abbiamo caricato tantissimo in palestra questa settimana e c'erano dunque tutti i presupposti perché la partita potesse complicarsi. Come nel secondo set: eravamo avanti 18-15 ed è bastato un calo di tensione per perdere la frazione. Poi meno male che siamo riusciti a raddrizzare il match e a portarlo a casa senza grossi patemi. Ma questa è l'ennesima conferma che appena molli un attimo rischi grosso». L’idea adesso è fare il maggior numero di punti possibili per i play off. Nella tabella di marcia dove bisogna vincere assolutamente? . «Io voglio vincere con tutti», risponde secco Grbic. «Non mi importa chi è l'avversario. Più del piazzamento in griglia ai play off, però, è importante arrivarci bene e in forma. Più importante che stramazzare per arrivare magari quarti e poi perdere perché non sei al top. Non importa tanto la classifica. Molto più importante arrivarci bene. E pensiamo a prepararci per Sora, perché è inutile fare bene con Perugia e poi perdere con Sora». E poi c’è Trento... «Appuntamento importantissimo quello della Coppa Italia contro Trento», sottolinea. «Dopo penseremo i play off e tutti i nostri sforzi saranno concentrati per arrivarci bene», ribadisce. «Questo, ovviamente, cercando di battere tutti». E con il ritorno di Jaeschke Verona avrà una marcia in più. «Lo stiamo aspettando», conferma. «Il 15 febbraio ci sarà il check up e manderemo il fisioterapista a vederlo in Usa e poi potremo capire un po' meglio quali saranno i tempi per il rientro in squadra. Ma sarà anche necessario verificare lo stato di forma e, pur conoscendo già Spirito, dovrà ritrovare l'intesa in campo. E come visto con Matey (Kaziyski) non è semplice inserirsi in un gruppo a campionato avviato. Quello che è certo», conclude il coach, «è che non affretteremo i tempi perché visto che sarà con noi anche la prossima stagione non vogliamo rischiare di perderlo. Ovviamente, al di là di tutto, la cosa più importante per noi è preservare le condizioni fisiche e il benessere del giocatore». •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
66
Napoli
53
Inter
46
Milan
42
Roma
41
Atalanta
38
Lazio
38
Fiorentina
35
Torino
35
Sampdoria
33
Sassuolo
30
Parma
29
Genoa
28
Cagliari
24
Udinese
22
Spal
22
Empoli
21
Bologna
18
Frosinone
16
Chievoverona
9
Atalanta - Milan
1-3
Cagliari - Parma
2-1
Empoli - Sassuolo
3-0
Genoa - Lazio
2-1
Inter - Sampdoria
2-1
Juventus - Frosinone
3-0
Napoli - Torino
0-0
Roma - Bologna
2-1
Spal - Fiorentina
1-4
Udinese - Chievoverona
1-0