Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 novembre 2018

Sport

Chiudi

15.08.2018

«Calzedonia è forte, daremo spettacolo»

Per Javad Manavi, il primo iraniano nella storia della Superlega, questa sarà la stagione della verità. L’anno scorso lo schiacciatore di Calzedonia di 23 anni, alla sua prima esperienza fuori dal suo Paese, ha preso le misure al nostro campionato e nonostante un esordio disastroso (contro Modena nei quarti di coppa Italia) si è rifatto nel tempo conquistando un posto nello starting six di Nikola Grbic. E quest’anno le aspettative su di lui saranno tante. Da riserva a titolare inamovibile. La prossima stagione sarà quella della svolta? Mi aspetto una grande annata. Voglio aiutare la mia squadra e i miei compagni, saremo ancora un ottimo gruppo ma la squadra sarà ancora più forte. Da unico iraniano nella Superlega a quattro connazionali. Hai fatto da apripista per l’Iran. L'anno scorso c'era solo un giocatore iraniano nella SuperLega: ero io. Ho dato il mio meglio anche perché volevo rendere orgogliosa la mia comunità. Ma quest'anno ce n’è più di uno e sono molto felice per il nostro Paese. Ci sarà pure Sharifi, tuo compagno di squadra. Che giocatore è? Punti di forza? Morteza è molto giovane e arriva in Italia con molta motivazione. È uno dei migliori schiacciatori in Iran. Sono felice di poter giocare con lui quest'anno. Ci toglieremo tante soddisfazioni. Come mai non hai giocato la Volleyball Nations league? Ho avuto un infortunio dopo la fine del campionato in Italia. Per questo sono rimasto a riposo senza giocare, ma ora sto molto bene. Cosa hai fatto quest’estate? Vacanze? Sono rimasto in Iran con la mia famiglia e ho passato molto tempo assieme a loro, viaggiando ma restando sempre nel mio Paese. Ci sarai al Mondiale? Sì ora sono con la Nazionale e ci rimarrò, spero, per tutto il periodo necessario. Con Boyer, Calzedonia sfoggerà un attacco molto incisivo, che idea ti sei fatto del francese? Il nostro opposto è molto valido. Ho visto il suo modo di giocare in Nazionale e sì, devo ammettere che è molto bravo e forte e sarà uno dei migliori giocatori nel nostro team. Per Jaeschke invece un brutto infortunio, lo hai sentito? Mi sono molto dispiaciuto quando ho sentito che Thomas si era fatto male. L'ho chiamato e mi ha raccontato della sua situazione. Sono certo che tornerà presto e molto forte. I tuoi obiettivi personali per il prossimo anno a Verona? Il mio obiettivo personale è aiutare la squadra nel modo migliore e contribuire a chiudere la stagione in SuperLega tra le migliori quattro squadre in Italia. Verranno i tuoi genitori quest’anno a trovarti a Verona? Farò di tutto per farli venire. Spero andrà tutto per il meglio, per me sarebbe bellissimo: avrebbero la possibilità di vedere una città unica come Verona. •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
34
Napoli
28
Inter
25
Lazio
22
Milan
21
Roma
19
Sassuolo
19
Atalanta
18
Fiorentina
17
Torino
17
Parma
17
Sampdoria
15
Cagliari
14
Genoa
14
Spal
13
Bologna
10
Udinese
9
Empoli
9
Frosinone
7
Chievoverona
0
Atalanta - Inter
4-1
Chievoverona - Bologna
2-2
Empoli - Udinese
2-1
Frosinone - Fiorentina
1-1
Genoa - Napoli
1-2
Milan - Juventus
0-2
Roma - Sampdoria
4-1
Sassuolo - Lazio
1-1
Spal - Cagliari
2-2
Torino - Parma
1-2