21 febbraio 2019

Sport

Chiudi

14.01.2019

Brindisi Calzedonia Boyer è implacabile Castellana si arrende

Luca Spirito al palleggio con Aimone Alletti SERVIZIO FOTOEXPRESS
Luca Spirito al palleggio con Aimone Alletti SERVIZIO FOTOEXPRESS

Calzedonia brinda al successo e fa festa con i tifosi dell’AgsmForum, da dove mancava dal 26 dicembre. Vince 3-1 contro Castellana Grotte e tira un profondo respiro di sollievo. La paura, infatti, era quella di un calo di concentrazione contro l’ultima in classifica (0 punti, 17 sconfitte) dopo avere sfiorato l’impresa sia a Perugia sia a Civitanova. E, a tratti, infatti, la squadra di Grbic è andata un po’ in affanno, soprattutto dopo avere sciupato il secondo set regalandolo agli avversari trascinati da un ottimo Zingel e da un buon Mirzanjapour. I gialloblù, alla fine, si sono scrollati di dosso gli avversari grazie a un Boyer estremamente incisivo nella parte saliente del match e al sempre ottimo Solè. Da rimarcare anche la bella gara di De Pandis, protagonista di grandi e spettacolari difese. Verona così consolida il sesto posto in classifica con 26 punti piazzandosi alle spalle di Milano, che ne ha 32. La quale, dopo avere battuto la Lube, si è regalata un’altra impresa nella partita di record schiantando Modena 3-0 davanti agli oltre 12mila del Forum di Assago. E se il quinto posto adesso è a 6 lunghezze, il settimo di Monza è però a soli 2 punti, considerando anche che i brianzoli hanno una partita in meno. LA PARTITA. Le due squadre, senza regalare troppo spettacolo, a parte la bella sfida tra De Pandis (80% in ricezione, ma ottimo anche in difesa) e Mirzajanpour, arrivano colpo su colpo fino al 20-20. Poi, Kaziyski al servizio, e due grandi difese di Boyer, permettono a Manavi di allungare sul 22-20. L’errore al servizio di Mirzanjanpour e l’attacco fuori di Wlodarczyk regalano il 24-21 a Verona che chiude con Boyer. Il secondo set ricalca per buona parte la prima frazione con le due squadre che giocano punto a punto fino al 13-13. Poi, Calzedonia, nonostante qualche incertezza in contrattacco, riesce con Boyer ad allungare fino al 18-15. Sembra lo scatto decisivo. Ma il servizio di Falaschi mette in crisi Kaziyski e Castellana, con un parziale di 4-0, riaggancia e addirittura supera 18-19. E il finale si riaccende con Kaziyski che diventa protagonista, in positivo e in negativo, del set. Prima riceve male e regala lo slash del 19-21 a Mirzajanpour, poi, però, con un pallonetto da campione firma il contro sorpasso (22-21). Quindi sbaglia l’attacco (23-23) e infine viene murato da Mirzanjanpour. Che poi stoppa pure Boyer per il 24-26. Nel terzo Cazedonia entra in campo con la bava alla bocca. Castellana va subito sotto mentre Verona, con Boyer scatenato (62%) prende il largo. Per gli avversari non c’è nulla da fare e Grbic regala un po’ di soddisfazione a Giuliani e a Magalini (al servizio). Il punto del 22-16 arriva dopo una azione combattutissima e chiusa da Boyer. Calzedonia è padrona del campo e vola sul 25-18. Nel quarto set Verona vuole mettere il sigillo. Con il muro di Kaziyski su Renan, arrivato poco dopo quello di Boyer sempre sull’opposto brasiliano, i gialloblù vanno sul 13-10. E sembrano pronti a spiccare il volo. Castellana, però, non ci sta e dà fondo a tutte le sue energie per rimanere aggrappata al match e tiene Calzedonia imbrigliata fino al 18-18. Quando, di nuovo, si scatena Boyer che trascina la squadra sul 22-19. E nel finale, Kaziyski, per chiudere in bellezza, spara due missili al servizio trovando due ace di fila e 25-20 e 3-1. •

Marzio Perbellini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
66
Napoli
53
Inter
46
Milan
42
Roma
41
Atalanta
38
Lazio
38
Fiorentina
35
Torino
35
Sampdoria
33
Sassuolo
30
Parma
29
Genoa
28
Cagliari
24
Udinese
22
Spal
22
Empoli
21
Bologna
18
Frosinone
16
Chievoverona
9
Atalanta - Milan
1-3
Cagliari - Parma
2-1
Empoli - Sassuolo
3-0
Genoa - Lazio
2-1
Inter - Sampdoria
2-1
Juventus - Frosinone
3-0
Napoli - Torino
0-0
Roma - Bologna
2-1
Spal - Fiorentina
1-4
Udinese - Chievoverona
1-0