Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
11 dicembre 2018

Sport

Chiudi

13.04.2011

Begali, lo spirito da capitano


 Sante Begali nel Verona
Sante Begali nel Verona

Il vecchio capitano se ne è andato da tre anni: Sante Begali si spegneva il 13 aprile 2008, dopo una breve malattia. Era stato il condottiero con la fascia della storica squadra gialloblù del 1956-'57, quella che conquistò per la prima volta la serie A. Era il Verona di Piccioli, con Ghiandi, Bassetti, Maccacaro e anche Bagnoli.
Begali, 207 volte in campo con la casacca gialloblù, era un esempio di attaccamento alla maglia, di grinta e lealtà. Una bandiera per la squadra della sua città (era nato a Verona il 21 agosto 1931).
E i figli e L'Arena, dallo scorso anno, hanno voluto che il ricordo del capitano fosse onorato con un riconoscimento che sottolineasse i suoi valori: il premio a lui intitolato è destinato al giocatore gialloblù che, in base ai minuti giocati, a fine stagione risulterà essere stato il più corretto. Il premio verrà consegnato da Osvaldo Bagnoli che oltre a essere compagno di squadra di Sante è stato suo grande amico.
La classifica vede al primo posto sempre Rafael che finora è stato impiegato per tutti i 2.610 minuti del campionato senza mai ricevere una sanzione: una fedina immacolata. Al secondo posto Gennaro Esposito, che ha una media di un'ammonizione ogni 1.966 minuti, al terzo Santiago Vergini (una ogni 1.322), poi Giuseppe Le Noci (una ogni 1.026), Thomas Pichlmann (una ogni 624), Dario Campagna (una ogni 534) e Matteo Abbate (una ogni 521).
Proprio Abbate, ammonito domenica scorsa per la terza volta, è entrato in diffida, così come Nicola Ferrari. Una beffa per l'attaccante, che ha ricevuto un «giallo» per simulazione quando invece è stato toccato duro da un avversario in piena area: era rigore, ma lo scadente arbitro Di Bello ha interpretato l'azione a modo suo.
Il più «cattivo» resta Emil Hallfredsson con otto ammonizioni, seguito da Luca Ceccarelli, attuale capitano dell'Hellas, con sette cartellini gialli. Va bene lo spirito guerriero, ma Ceccarelli porta pur sempre la fascia: forse il vecchio Sante avrebbe qualcosa da dirgli...

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
43
Napoli
35
Inter
29
Milan
26
Lazio
25
Torino
22
Atalanta
21
Roma
21
Sassuolo
21
Parma
21
Sampdoria
20
Fiorentina
19
Cagliari
17
Empoli
16
Genoa
16
Spal
15
Udinese
13
Bologna
11
Frosinone
8
Chievoverona
3
Cagliari - Roma
2-2
Empoli - Bologna
2-1
Genoa - Spal
1-1
Juventus - Inter
1-0
Lazio - Sampdoria
2-2
Milan - Torino
0-0
Napoli - Frosinone
4-0
Parma - Chievoverona
1-1
Sassuolo - Fiorentina
3-3
Udinese - Atalanta
1-3