Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
28 maggio 2016

Sport

Chiudi

17.05.2013

Alberto ha trovato casa nella Hall of Fame

Isabella Castagnetti, con Camillo Cametti, con  la fascia rossa Ishof
Isabella Castagnetti, con Camillo Cametti, con la fascia rossa Ishof
  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenta

«Viva Alberto», ha gridato Fernando Canales nella proclamazione. E noi veronesi, non possiamo che unirci all'urlo del velocista portoricano, ora allenatore americano, che fu alla corte di Alberto Castagnetti a metà degli anni ottanta. Perché dopo il Can Gran della Scala, è un altro combattente della nostra terra a rendersi immortale. Negli States, dove le stars hanno un'altra luce. La sapeva Castagnetti che al tempio del nuoto portava i suoi atleti. Per una lezione di storia natatoria, che colmasse le lacune. Perchè gli ospiti della Hall of Fame siano la spinta per ottenere il meglio. Maestro di nuoto per sempre quindi. Dalla “nomination” suggerita dall'amico Camillo Cametti, alla “induction” decisa quasi all'unanimità dal Comitato di selezione, Alberto Castagnetti è ufficialmente entrato nella leggenda del nuoto. Da sabato l'International Swimming Hall Of Fame di Fort Lauderdale è custode del tecnico veronese. «Ad Alberto Castagnetti, Honor Coach, per gli eccezionali risultati conseguiti come allenatore di nuoto». Della speciale fascia rossa e dei riconoscimenti che attestano lo stato di membro dell'Ishof ne è ora depositaria Isabella, che durante il gala ha sfilato dietro la bandiera italiana.  Il tecnico veronese è stato intronizzato per la categoria allenatori, dopo aver ricevuto più voti di tutti da parte dei circa 150 membri del Comitato di Selezione, presieduto da Cametti, che nella sfilata del gala è stato l'alfiere dietro la bandiera dell'Ishof.  Alberto è stato preferito a numerosi altri grandi allenatori di tutte le discipline acquatiche, celebrato alla presenza record di circa 500 persone, fra le quali parecchi vincitori di medaglie d'oro della prima edizione dei Campionati del Mondo, disputatasi nel 1973 a Belgrado. Insieme a Klaus Dibiasi e Ratko Rudic, anche 200 cinesi che proprio nell'anno del disgelo con gli Stati Uniti erano scesi in vasca in un evento speciale a suggello della ritrovata amicizia tra i due paesi. Il contributo di Castagnetti al nuoto mondiale è rivissuto nel filmato che hanno riportato le imprese di Giorgio Lamberti, Domenico Fioravanti, Federica Pellegrini e Massimiliano Rosolino.  Anche Isabella nei ringraziamenti indossando la fascia per mano del grande allenatore americano Don Gambril, ha parlato di Alberto. Insieme a Castagnetti sono entrati nella Hall of Fame gli atleti Gary Hall Jr. degli Stati Unito e Dagmar Hase della Germania, il tuffatore cinese Hu Jia, la sincronuotatrice americana Nathalie Schneyder, e così via. Assenti i nuotatori Pieter van den Hoogenband dell'Olanda e Yana Klochkova dell'Ucraina. Per chi farà una visita alla Hall of Fame potrà riconoscere fra i pannelli dei nuovi membri posti all'ingresso del salone sede della cerimonia, l'unico tecnico veronese, 14° italiano nel nuoto. Foto accompagnata da tanto di motivazione, proprio per non dimenticare le sue imprese, incorniciata da una decina di fotografie scelte fra le sessanta raccolte dall'amico Cametti.

Anna Perlini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Twitter

Multimedia

Caricamento in corso ...
I video scelti da noi

Facebook

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
91
Napoli
82
Roma
80
Inter
67
Fiorentina
64
Sassuolo
61
Milan
57
Lazio
54
Chievoverona
50
Genoa
46
Empoli
46
Torino
45
Atalanta
45
Bologna
42
Sampdoria
40
Udinese
39
Palermo
39
Carpi
38
Frosinone
31
Hellas Verona
28
Chievoverona - Bologna
0-0
Genoa - Atalanta
1-2
Juventus - Sampdoria
5-0
Lazio - Fiorentina
2-4
Milan - Roma
1-3
Napoli - Frosinone
4-0
Palermo - Hellas Verona
3-2
Sassuolo - Inter
3-1
Udinese - Carpi
1-2
Empoli - Torino
2-1