20 gennaio 2019

Sport

Chiudi

24.01.2013

Affare fatto, arriva Bianchetti Rivas piace anche all'Atalanta

È andato oltre ogni previsione Marco Sansovini. Quattordici gol, anche per compensare le pecche altrui. Tutto lo Spezia ne ha segnati trenta. Le cifre dicono molto. Ci sa fare in area, in doppia cifra anche nelle ultime due stagioni a Pescara. Sarà il pericolo pubblico numero uno sabato, uno dei pochi perni nella rivoluzione dello Spezia. Da tenere d'occhio dal primo all'ultimo secondo. Capace di dare pochi punti di riferimento. Scaltro e letale, per ora capocannoniere del campionato. Con merito. SENSO DEL GOL. «Sansovini - spiega Totò De Vitis - ha qualcosa di meno di Cacia, ma parliamo comunque di un livello molto alto e di una capacità ottima di vedere il gol e crearselo. Lui è rapido, tecnico, soprattutto può svariare su tutto il fronte senza dare riferimenti agli avversari. Per la classifica dei cannonieri ci sono anche loro. Può vincere Sansovini, può vincere Cacia così come qualche altro attaccante. C'è tanto equilibrio». VOTO 8 DESTRO/SINISTRO. «Sansovini sa trovare anche il tiro improvviso - osserva Fabrizio Cammarata -, le capacità nel giocare spalle alla porta da questo punto di vista lo rendono molto imprevedibile. Fisicamente non è molto alto ma ha mestiere e prende bene posizione fra i difensori avversari. A Pescara l'ho seguito da vicino, è stato molto bravo a meritare la considerazione di Zeman in un attacco fortissimo. In più ha un dribbling che gli permette di costruirsi una conclusione anche senza il sostegno della squadra». VOTO 7.5 COLPO TESTA. «Non conosco tanto Sansovini, a Pescara - specifica Tullio Gritti - un osservatore come me doveva avere occhi soprattutto per Insigne ed Immobile, pur apprezzando le qualità di un attaccante di razza come Sansovini. Lui ha qualità migliori del colpo di testa, penso solo al gioco di gambe ed alla capacità di farsi trovare al posto giusto nel momento giusto». VOTO 6 ALTRUISMO. «Ha qualcosa in più Sansovini rispetto a Cacia - precisa Aglietti -, lo Spezia gli chiede anche molto movimento su tutto il fronte d'attacco e questo naturalmente gli facilita il compito. È un giocatore di tecnica, che sa quindi come cercare i compagni e come dai compagni farsi trovare libero. Non è un caso che abbia segnato così tanto». VOTO 7.5 FREDDEZZA. «Sansovini è più duttile tatticamente di Cacia, ha un'adattabilità al ruolo superiore. Giocare nel 4-3-3 con Zeman - sostiene Penzo - non è semplice, ma lui si è adeguato molto bene ed ha realizzato molti gol. È stato bravo anche a giocare da esterno, visto che in quel Pescara il ruolo di punta centrale era di Immobile. Sansovini vede la porta molto bene, meno di Cacia ma siamo sempre a livelli d'eccellenza. La classifica cannonieri? Cacia o Sansovini? Chissà, io vedo bene anche SforzinI. Sotto porta mezzo voto in più a Cacia, ma perché tifiamo Hellas. Nove e mezzo, però, Sansovini lo merita tutto». A.D.P.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
53
Napoli
44
Inter
40
Roma
33
Lazio
32
Milan
31
Sampdoria
29
Atalanta
28
Parma
28
Torino
27
Fiorentina
26
Sassuolo
26
Cagliari
20
Genoa
20
Udinese
18
Spal
17
Empoli
16
Bologna
13
Frosinone
10
Chievoverona
8
Cagliari - Empoli
Fiorentina - Sampdoria
Frosinone - Atalanta
Genoa - Milan
Inter - Sassuolo
0-0
Juventus - Chievoverona
Napoli - Lazio
Roma - Torino
3-2
Spal - Bologna
Udinese - Parma
1-2