20 gennaio 2019

Sport

Chiudi

05.04.2013

Adesso Riganò getta le reti nel lago

Christian Riganò con la maglia del Levante, dov'è stato compagno di squadra di Damiano Tommasi
Christian Riganò con la maglia del Levante, dov'è stato compagno di squadra di Damiano Tommasi

La notizia era nell'aria ma ora è diventata una splendida realtà. Il Benaco Bardolino ha deciso di ingaggiare il bomber di razza Christian Riganò con un illustre passato nel massimo campionato di serie A con la Fiorentina. Afferma Giuseppe Brentegani mister del sodalizio lacustre: «Purtroppo alcuni giocatori fondamentali come Castioni e Cesar Pereira a causa di diversi infortuni non hanno potuto esprimersi a buoni livelli. Michele Caurla ha interrotto l'annata sportiva strada facendo per la rottura del crociato. In avanti avevamo le polveri bagnate. Da qui l'idea della società di ingaggiare una punta di peso. In virtù dell'amicizia con Damiano Tommasi dell'Associazione calciatori abbiamo tesserato Riganò che arriva da una proficua esperienza in seconda categoria toscana con l'Audax Montevarchi dove ha segnato 22 reti in sedici gare disputate. Innamorato ancora del calcio, ha voluto darci una mano senza pretese di natura economica. Spero già di schierarlo nella prossima gara contro L'Alba Borgo Roma». In piena corsa d'avvicinamento ai play off il Benaco insegue Ambrosiana e Lugagnano in graduatoria evidenziando un ottimo periodo di forma. Riganò vanta una lunga esperienza calcistica, in cui ha girato in tanti anni di carriera l'intera penisola. Nato a Lipari il 25 maggio 1974 ha militato nel Lipari, quindi nel Messina e nell'Igea nel a Taranto in C2 e C1, nella Fiorentina (94 presenze e 57 reti), Empoli, Messina, Levante (serie A spagnola), Siena, Ternana, Cremonese. Poi, il ritorno nei dilettanti dapprima alla Rondinella in promozione, quindi alla Jolly Montemurco ed infine, quest'anno, è stato chiamato a risollevare le sorti in Seconda categoria dell'Audax Montevarchi. Sposato con Carmen, ha una figlia Giusy. La punta siciliana ha deciso di tentare una nuova avventura a Bardolino chiamato dall'amicizia che lo lega a Damiano Tommasi, indimenticato protagonista dello scudetto giallorosso. Una cosa è certa, le avversarie del Benaco Bardolino ora hanno una minaccia in più da fronteggiare. Un sicuro protagonista capace di continuare a segnare ancora una volta una valanga di reti. Lo dice la sua storia di bomber, lo dicono i numeri. Nella sua storia di "giramondo" del gol ha segnato 236 reti, ma oltre a queste è semrpe riuscito a essere un leader, un trascinatore. Basta ricordarlo capitano della Fiorentina che dalla C ricinquistò la A, idolo del poplo viola. Oggi, il tempo è passato ma il bomber ha sempre fame di gol. Non conta dove, conta esserci.

Roberto Pintore
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie A

CLASSIFICHE
RISULTATI
Juventus
53
Napoli
44
Inter
40
Roma
33
Lazio
32
Milan
31
Sampdoria
29
Atalanta
28
Parma
28
Torino
27
Fiorentina
26
Sassuolo
26
Cagliari
20
Genoa
20
Udinese
18
Spal
17
Empoli
16
Bologna
13
Frosinone
10
Chievoverona
8
Cagliari - Empoli
Fiorentina - Sampdoria
Frosinone - Atalanta
Genoa - Milan
Inter - Sassuolo
0-0
Juventus - Chievoverona
Napoli - Lazio
Roma - Torino
3-2
Spal - Bologna
Udinese - Parma
1-2