Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 dicembre 2018

Spettacoli

Chiudi

04.12.2017

La «Iena» Toffa:
«Che botta, ma
torno presto»

Il messaggio su Fb della Nadia Toffa
Il messaggio su Fb della Nadia Toffa

«Volevo ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino... ho preso una bella botta, ma tengo duro. Adesso parlo con i medici e cerchiamo di risolvere questa scocciatura. Stasera le Iene me le guardo da questo lettino, e vediamo che combinano senza di me... Torno presto." Nadia. È questo il messaggio di Nadia Toffa, la «iena» colpita da un malore sabato e ricoverata in terapia intensiva per diverse ore.

 

«Potete immagine che per noi le ultime 30-32 ore sono state terribili, le peggiori della nostra vita. Il motivo lo sapete tutti, la nostra Nadia è stata male. Ieri la redazione si è bloccata, congelata. Poco prima delle 13 di ieri ci è arrivata una telefonata dalla hall di Trieste e ci avvisano che Nadia è crollata a terra, ha avuto un malore. Questa era l’unica cosa che sapevamo, non si capiva cosa fosse successo. Un’aggressione, un malore, lo stress». Lo hanno raccontato i conduttori de ’Le Iene’ Nicola Savino e Giulio Golia, con Matteo Viviani, che sostituisce in studio Nadia Toffa.  «Quando è arrivata al pronto soccorso abbiamo appreso che si trattava di codice rosso. Ci si è gelato il sangue addosso, non sapevamo più che pensare. Fino alle 18.30 di ieri quando ci hanno detto che Nadia si era svegliata e stava meglio. Abbiamo ricominciato a respirare e ci siamo emozionati», hanno spiegato le tre «Iene» in apertura di puntata. «A Trieste è stata trattata benissimo ed è stata portata a Milano in elicottero. Sull’elicottero ha detto: "che bello, mi faccio un giro gratis". Lo spirito non manca mai. Ora è fuori pericolo di vita, la stanno curando, le fanno accertamenti. Ha persino chiesto a un medico se poteva uscire per presenziare a questa diretta» hanno raccontato.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1