Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 settembre 2018

Spettacoli

Chiudi

07.09.2018

Musica, sogni, divertimento Che brividi... in fondo al mar

Atmosfere da sogno e risate per «In fondo al mar» FOTO BRENZONI
Atmosfere da sogno e risate per «In fondo al mar» FOTO BRENZONI

Per quanto ci si reputi... fuori d’età, non si è mai abbastanza cresciuti per rimanere indenni dal fascino delle fiabe. Specie se oltre a parlare ai bambini di ieri, esse si rivolgono anche agli adulti di oggi, narrando di quei sentimenti puri dispersi negli abissi dell’anima. Sogni ed emozioni che nei giorni scorsi gli spettatori hanno potuto ritrovare «In fondo al mar», nel regno della Sirenetta uscito dalla penna di Andersen e riletto nell’occasione da Granbadò Musical per la regia e adattamento di Alberto Bronzato. Una favola in musical ironica e romantica, che ha attratto nel cortile dell’Arsenale una... marea di spettatori. Merito di una messinscena fresca e divertente, connotata da esilaranti arrangiamenti e affidata un cast vivace, capace di arrivare a tutti. Nel variopinto fondale marino, abitato da guizzanti pesciolini (brava Giorgia Galvani) e meduse riprodotte da ombrellini trasparenti, gli artisti preparati dalla coreografa Cinzia Agostini e il maestro Dario Righetti, hanno spremuto energia e passione in ogni genere di danza e canto, passando con disinvoltura dallo swing ai caraibici, a numeri del varietà. Portentosi Donatella Tafuri, nel ruolo della malefica Ursula, e Marco Frassani, in quello dell’esuberante granchio, fido amico della melodica sirenetta Elisa Cunegatti. Ovazioni meritate anche per il «gabbiano» Gaia Manzini. •

F. SAGL.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1