21 febbraio 2019

Spettacoli

Chiudi

03.01.2019

Muscoli, colori e emozioni con la Caucasian Passion

Applauditi al teatro Nuovo gli spettacoli Caucasian Passion FOTO BRENZONI
Applauditi al teatro Nuovo gli spettacoli Caucasian Passion FOTO BRENZONI

Sono danze capaci sempre di stupire e ipnotizzare gli spettatori, quelle caucasiche, per il magico mix di tecnica, potenza, eleganza e leggerezza. La compagnia Russian State Dance Company Lezginka ha regalato al pubblico del Teatro Nuovo, nel pomeriggio del 31 dicembre e con replica la sera di Capodanno, quasi due ore di spettacolo senza respiro, proponendo una selezione del vasto repertorio di danze popolari con il quale da più di 60 anni sta facendo il giro del mondo, riscuotendo successo e riconoscimenti. Con il Caucasian Passion Show si vive un’alternanza di atmosfere diverse che gettano luce sulla storia affascinante delle popolazioni caucasiche, le cui tradizioni affondano le radici in una storia complessa. In questi paesi, dalla Georgia all’Armenia all’Azerbaijan, è ancora molto diffuso lo studio delle danze popolari e il ballo contribuisce a mantenere vivi anche tra i giovanissimi gli antichi rituali che un tempo accompagnavano guerre e cerimonie. Ecco allora le danze di coppia, dove la donna sembra fluttuare e muove le mani con delicatezza e grazia, mentre l’uomo si muove, a distanza e senza alcun contatto con la ballerina, guardandola sempre negli occhi e, caratteristica unica al mondo, ballando sulle punte senza alcun tipo di scarpa o supporto. Poi, belle e sensuali, ci sono le danze femminili di chiara provenienza orientale, con ballerine eleganti come principesse capaci di camminare con passi così piccoli, nascosti dai lunghi abiti tradizionali, da sembrare le figurine di un carillon, e si cimentano in balli di gruppo di grande dolcezza, impreziositi dai colori sgargianti di vesti e veli. Senza dubbio, però, a trascinare il teatro sono le acrobazie, davvero al limite dell’umano, dei danzatori, che vestiti con colbacchi, mantelli e pugnali alla cinta portano in scena la Lezginka, da cui deriva il nome della compagnia stessa, e che significa ‘danza veloce’ di gruppo. Si tratta di sfide a colpi di danza, con piroette, salti, ruote, spaccate con cui i danzatori si incontrano e si inseguono sul palco, simulando i riti tribali, come la danza dei coltelli o quella delle percussioni, e proponendo le coreografie che accomunano tutto il folklore delle popolazioni del Caucaso. Entusiasmo del pubblico nel corso delle due repliche. •

Silvia Allegri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1