Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 settembre 2018

Spettacoli

Chiudi

09.08.2018

Manca personale Palazzo Ducale chiude le sale

Sale affrescate di Palazzo Ducale a Mantova
Sale affrescate di Palazzo Ducale a Mantova

MILANO Come era successo a gennaio e a febbraio e fino al 22 marzo, dal 3 luglio tutto il piano nobile della Corte Vecchia di Palazzo Ducale di Mantova è chiuso «per la forte carenza di personale». Ogni mattina il percorso espositivo di circa 30 sale affrescate e decorate, piene di capolavori come affreschi di Pisanello, quadri di Rubens, Fetti, Viani, arazzi fiamminghi su cartoni di Raffaello, rimane inaccessibile ai visitatori e ai turisti. A denunciarlo sono i sindacati Fp Cgil, Uipa UIL e Unsa i quali si rammaricano che dopo lo «scandalo» della mancata apertura di Pasquetta, il Palazzo Ducale sia «tornato nel dimenticatoio». «A nulla sono valse le proteste dei commercianti e delle associazioni di categoria - è scritto in una nota -. A nulla è valsa la dimostrazione di sostegno e l’impegno del sindaco Mattia Palazzi affinchè il problema della grave carenza di personale di vigilanza e accoglienza si risolvesse». «Nonostante le molte richieste dei rappresentanti sindacali per trovare soluzioni condivise e nonostante l’autonomia gestionale del Direttore, niente è stato fatto fino ad ora. Nessuna esternalizzazione del servizio di vigilanza per tamponare la mancanza di personale - proseguono i sindacati - Nessun concorso all’orizzonte». «Per il futuro di questo nostro Museo non ci sono rosee previsioni. a responsabilità per la serrata di Pasquetta, che l’opinione pubblica ha attribuito ai lavoratori del Museo, ha in realtà messo in luce una situazione che già da tempo le organizzazioni sindacali denunciano. La risposta dal Direttore è stata l’interruzione delle relazioni sindacali». «Strettamente connessi alla carenza di personale sono l’organizzazione del servizio e i carichi di lavoro. Anche la sicurezza nella gestione dell’utenza e di tutela del bene pubblico sono direttamente legati ai numeri troppo esigui del personale», conclude la nota. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1