Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 luglio 2018

Spettacoli

Chiudi

03.01.2018

La canzone d’autore secondo De Angelis

Enrico De Angelis con Gino  Paoli
Enrico De Angelis con Gino Paoli

«La canzone d’autore secondo Enrico de Angelis» debutta a Verona. Mercoledì prossimo la sala convegni della Gran Guardia ospiterà la prima proiezione ufficiale del docufilm, diretto dal regista Michelangelo Ricci, che essendo anche musicista e cantautore dopo la proiezione proporrà anche un intervento musicale live. La serata, a ingresso libero fino ad esaurimento posti, è organizzata in collaborazione con l’assessore alla Cultura del Comune di Verona Francesca Briani, l’Ufficio del cinema del Comune diretto da Paolo Romano, e il Movimento nonviolento presieduto da Massimo Valpiana. La data del 10 gennaio è stata scelta come omaggio anche ad Alba Avesini, traduttrice professionista, poetessa - nel 2013 uscì per Scripta, postuma, la sua raccolta «Poesie e filastrocche» - moglie di De Angelis con cui condivise anche tutta una vita di passione e impegno nella canzone d’autore incarnata al massimo grado nella sua attività, sempre discreta ma fondamentale, per il Club Tenco. Il docufilm di Ricci, filmato nel maggio 2017 a Verona per lo più nella casa di De Angelis, farà comprendere il ruolo che il giornalista scaligero - per decenni Enrico fu redattore e critico per L’Arena, sezione cultura e spettacoli - ha nella fondamentale storia della canzone d’autore italiana. Ci vorrebbe un libro per tracciarne un profilo esauriente, e qualche anno fa il volume «Musica sulla carta. Quarant’anni di giornalismo attorno alla canzone» ne ha dato esempio con un’ampia selezione di suoi articoli tra i più brillanti usciti sul nostro giornale. Il suo incomparabile lavoro sulla canzone d’autore si potrebbe datare come inizio al 1969 quando de Angelis, proprio su L’Arena, fu proprio il primo ad usare il termine fino allora inedito di canzone d’autore, poi diventato espressione di comune dominio. Qualche anno dopo De Angelis avvia l’esperienza nel Club Tenco che diventa una sorta di seconda casa fino all’anno scorso, e di cui per tanti anni è stato il direttore artistico, primo responsabile dell’annuale rassegna all’Ariston di Sanremo. Personaggi come Paolo Conte, Piero Ciampi, Francesco De Gregori, Roberto Vecchioni, Francesco Guccini, Sergio Endrigo al «Tenco» e a de Angelis hanno legato il proprio nome. Magari meno celebrato sul piano nazionale, ma altrettanto importante il suo ruolo di punto di riferimento che Enrico ricopre per tanti protagonisti della canzone e della musica veronese, quasi sempre su progetti da lui elaborati e portati nei teatri, all’università, al Teatro Romano, oltreché in festival e club. Ma nel film di Ricci si parlerà anche di presente e futuro, riguardante per esempio il monumentale archiviodepositato nella casa di De Angelis, collezionista desideroso di condividere il suo lavoro di decenni. • B.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1