Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 dicembre 2017

Spettacoli

Chiudi

02.10.2017

Pisa e la grande musica sacra
offerta gratis sotto la torre

“Anima mundi”, il titolo della rassegna musicale che da dieci anni si tiene a Pisa, allude all’idea filosofica che la cultura classica aveva della musica, legata al principio dell’armonia cosmica, realizzata nell’inudibile musica delle sfere. Per parlarne conviene allora utilizzare un principio razionale, quello delle proporzioni matematiche: “Anima Mundi” sta alla musica sacra come il festival lirico dell’Arena di Verona sta all’opera.

I maggiori capolavori della musica sacra sono eseguiti nello scenario della Piazza dei Miracoli, di cui la Torre pendente e il monumento più noto, ma certamente più straordinario è tutto l’insieme con il Duomo, il Battistero, il Camposanto vecchio che si stagliano magnifici sul prato. Un hortus conclusus che gode, tra l’altro, d’una ottima acustica, messa alla prova dal suggestivo consort di ottoni di benvenuto che, prima d’ogni concerto, si esibisce dal primo anello della Torre. Quest’anno il programma ha offerto l’incontro con la Grande Messa di Mozart in do minore eseguita dalla NDR Radiophilarmonie, le cantate di Telemann e di Bach con la Kölner Akademie, la versione di Rinaldo Alessandrini con il suo Concerto italiano delle Variazioni Goldberg di Bach per archi, l’ottimo coro Costanzo Porta diretto da Antonio Greco e un finale da fuochi d’artificio con Gardiner, l’English Baroque Soloist e il Monteverdi Choir per il Vespro della Beata Vergine di Monteverdi. Per volere dell’ Opera della primaziale pisana l’entrata è gratuita, anche se i biglietti, da quando sono prenotabili sul sito, si esauriscono in poche ore.

 

Elena Biggi Parodi

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1