Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 ottobre 2018

Spettacoli

Chiudi

30.10.2017

Monteverdi, la grande festa
per i 450 anni dalla nascita

Philippe Herreweghe
Philippe Herreweghe

Una meravigliosa edizione del monumentale affresco del Vespro della Beata Vergine di Claudio Monteverdi, il 26 ottobre, unica data italiana del grande direttore filologo Philippe Herreweghe con il Collegium Vocale Gent, per il ciclo «Monteverdi sacro e profano» di Bologna Festival, ha concluso in bellezza i festeggiamenti per celebrare il 450° anno della nascita del grande compositore cremonese. Le migliaia di persone che in tutt’Italia hanno assistito emozionate alle esecuzioni memorabili di Monteverdi si ricorderanno tutta la vita di queste mirabili, eppure rarissime, interpretazioni. Dall’immenso direttore Rinaldo Alessandrini con la sua orchestra Concerto italiano al Ristori a Verona, all’irraggiungibile direttore inglese John E. Gardiner con i suoi solisti e coro del Monteverdi Choir e gli English Baroque soloists che hanno eseguito alla Fenice di Venezia tre delle opere del “Divino Claudio”, e poi il Vespro a giugno nel Duomo di Cremona, a settembre nel Duomo di Pisa per «Anima Mundi». Ancora a giugno, la prima vera opera della storia del melodramma, «Orfeo», con lo straordinario Ottavio Dantone e l'Accademia Bizantina, per l’inaugurazione del festival Monteverdi a Cremona. A ottobre alcuni sublimi concerti a Lugo, per il festival “Pur ti miro” di Rinaldo Alessandrini. E adesso? Vogliamo seppellirlo di nuovo? Basti pensare che ai licei, quando si parla di madrigali si accenna al fatto che fossero cantati, come se la musica rivestisse un ruolo accessorio; invece spogliati i testi da queste musiche, non si può comprendere la grandezza della nostra cultura, per cui la musica, questa, grande musica che si sposa con il testo e con il cuore, è un nostro primato. Il seguente video è girato a Verona nella chiesa di San Giacomo con il gruppo italiano “La Venexiana”. https://www.youtube.com/watch?v=gSjYyIJFljE.

 

Elena Biggi Parodi

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1