Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 gennaio 2018

Spettacoli

Chiudi

06.11.2017

Il bel gioco della citazione
che contamina il motivo

Conviene riflettere sulla competizione musicale che si è svolta al Ristori fra gruppi musicali per interpretare in quattro minuti uno o più brani, tra dieci proposti della tradizione classica. Utilizzarne i temi più orecchiabili non significa usarli come modello di riferimento. Infatti la loro peculiarità non consiste nel profilo melodico, nel percorso armonico, nel ritmo, ma nella struttura complessa realizzata dalla forma. Componenti organizzate diversamente nelle varie epoche: sviluppo continuo per il periodo barocco, contrasti tematici per l’epoca classica. Strutture di pensiero musicale non identificabili nelle melodie riconoscibili, ma nel processo in cui gli elementi concorrono a formare una struttura coesa. Come dire che utilizzare i blocchi di pietra significa realizzare il modello dell’Arena, costituito invece dal triplice ordine di arcate sovrapposte. Diviene più utile allora chiedere ai vincitori del gruppo “Terra mater” quale sia il rapporto con il Preludio del “Te Deum” di Charpentier utilizzato nel brano “Danza di un Europa minore”. Il celeberrimo motivo è travestito in tonalità minore con sonorità strumentali che alludono “a quell'insieme di tradizioni culturali e musicali periferiche e sotterranee, che talvolta riaffiorano come radici”. Non, dunque, “interpretazione della tradizione musicale classica”, come suggerisce il concorso, ma intelligente “citazione”, che contamina il motivo, gingle dell’Eurovisione, con le influenze musicali provenienti dal bacino del mediterraneo. Coraggio, spesso l’arte ha insegnato a non aver paura della vita.

Elena Biggi Parodi

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1