Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 ottobre 2017

Spettacoli

Chiudi

10.10.2017

Violino e pianoforte per l’esordio

The King’s Singers
The King’s Singers

La stagione n. 108 degli Amici della Musica, che prenderà avvio domani alle 20.30 al Teatro Ristori con la violinista Anna Tifu e il pianista Julien Quentin, è stata presentata in conferenza stampa a Palazzo Barbieri. Dopo i saluti di rito e gli apprezzamenti per l’iniziativa dell’assessore alla Cultura, Francesca Briani, il presidente Oreste Ghidini ha sottolineato la sua soddisfazione per essere riusciti a proporre anche quest’anno un cartellone di interpreti di qualità e ha ringraziato gli sponsor che hanno sostenuto il progetto (Ministero Beni Culturali, Regione Veneto, Provincia e Comune di Verona, Fondazione Cariverona, Banca Popolare di Verona, Gruppo Manni e Fondazione Zanotto), insieme al maestro Martini, che ha messo a disposizione il Teatro Ristori.

Il direttore artistico Romildo Grion, nel ribadire che a Verona si dovrà creare un sistema per non disperdere le energie e per avvicinare il pubblico più giovane, ha illustrato le novità di quest’anno: «Sette dei quindici concerti previsti avranno luogo entro dicembre: tra essi la conclusione di due progetti iniziati nelle passate edizioni (i Notturni di Chopin con commento di Enzo Restagno, interpretati quest’anno da Edoardo Maria Strabbioli, e l’integrale delle Sonate per violino e pianoforte di Beethoven); una nuova versione del Flauto Magico mozartiano affidata a Elio, (Stefano Belisari, qui in veste di narratore e baritono), al soprano Elin Rombo e ai solisti dei Berliner Philharmoniker; i King’s Singers che celebrano il cinquantesimo di attività, due grandi violiniste, Anna Tifu e Janine Jansen. Inoltre i pianisti Alexander Gadjiev e Beatrice Rana, il Quartetto d’archi Nous, il Busch Trio che ultimerà l’integrale dei Trii di Beethoven, l’Accademia Strumentale Italiana con “Commedia commedia”, spettacolo sulla commedia dell’arte, il Settimino dell’Orchestra della RAI e il Sestetto dell’Accademia di Santa Cecilia, Diego Dini Ciacci all’oboe con la pianista Sim So Young e il pianista Ramin Bahramin con il suo Bach che verrà poi re-interpretato in jazz da Domenico Rea».

Completano la proposta fuori cartellone due concerti decentrati a Isola della Scala col Piazza Brass Quintet al Teatro Capitan Bovo e il duo di violoncelli Janigro a S. Maria Maddalena; inoltre riprendono il 26 ottobre i concerti al Museo degli Affreschi e il 29 ottobre le lezioni concerto al Conservatorio quest’anno dedicate alla Forma Sonata. Info allo 045913108.C.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1