Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 aprile 2017

Spettacoli

Chiudi

16.04.2017

Tutto lo stadio
al party selvaggio
di «re» Robbie

Robert Peter Williams è nato a Stoke-on-Trent il 13 febbraio 1974 è entrato nel 1990 nei Take That. Dopo cinque anni esce dal gruppo, per rientrarci . In carriera ha venduto oltre 80 milioni di copie con 12 album (record assoluto) e nove singoli in vetta alle classifiche del Regno Unito. Nel 2004 è stato inserito nella UK Music Hall of Fame[2] ed è entrato nel Guinness dei primati per aver venduto 1,6 milioni di biglietti in un solo giorno
Robert Peter Williams è nato a Stoke-on-Trent il 13 febbraio 1974 è entrato nel 1990 nei Take That. Dopo cinque anni esce dal gruppo, per rientrarci . In carriera ha venduto oltre 80 milioni di copie con 12 album (record assoluto) e nove singoli in vetta alle classifiche del Regno Unito. Nel 2004 è stato inserito nella UK Music Hall of Fame[2] ed è entrato nel Guinness dei primati per aver venduto 1,6 milioni di biglietti in un solo giorno

Ha rubato un bacio in diretta a Maria De Filippi, dopo aver preso d’assalto il teatro Ariston. L’esibizione di Robbie Williams al recente Festival di Sanremo è stato solo un piccolo assaggio di quello che attenderà i fan nel prossimo tour italiano della popstar britannica che il 14 luglio sarà in concerto allo stadio Bentegodi per la data-evento dell’Heavy Entertainment Show Tour.

L’ex componente dei Take That ha trasformato in uno show anche l’annuncio del suo nuovo tour negli stadi d’Europa, con partenza il 2 giugno all’Etihad Stadium di Manchester. Special guest dell’intero tour, la techno-pop band degli Erasure.

IL PREMIO. La carriera di Robbie è arrivata a un nuovo vertice, quest’anno, con il prestigioso Brit Icon Award, il più importante riconoscimento degli Award britannici che in passato è stato assegnato solo a Elton John e David Bowie. Il premio non sancisce solo lo status artistico di una star, ma il suo impatto sulla cultura e sulla scena pop britannica. Ed è indubbio che Robbie, dai Take That ai dischi solisti, ha rappresentato un modello non solo artistico. La sua fuoriuscita dalla boy band di maggio successo al mondo fu un vero cataclisma. La sua carriera solista iniziò in tono minore, prima di raggiungere un successo per molti versi inaspettato. In realtà Williams è da sempre il prototipo dell’entertainer, a metà tra un rocker, un crooner e un ballerino.

IL DISCO. L’ultimo disco di Robbie lo sancisce: «The heavy entertainment show» comprende i singoli «Party like a russian» e «I love my life», con un testo che la dice lunga sulla vita della popstar che ha trovato l’amore: «Amo la mia vita, sono potente, sono bello, sono libero/ Amo la mia vita, sono meraviglioso, sono magico, sono me stesso/ Io non sono gli errori che ho fatto, e Dio sa che ne ho commessi un po’/ Ma quando ho iniziato a dubitare degli angeli, la risposta che mi hanno dato sei stata tu». Romanticismo a parte, Robbie è ancora il «ragazzo» che sa come divertisti: al suo concerto al Bentegodi la festa sarà selvaggia. «Party like a Russian», alla maniera dei russi.

G.BR.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1