Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 dicembre 2018

Spettacoli

Chiudi

09.05.2015

Tra folk e jazz, è ancora Tu Whit Tu Whoo Trio

Enrico Terragnoli
Enrico Terragnoli

Ne è passato di tempo da quell'autunno del 1989 quando il Tu Whit Tu Whoo Trio esordì al Posto di via Fincato, eppure i tre - a più di 25 anni di distanza - non hanno perso una goccia dello smalto e delle intenzioni originari, ma anche della voglia di esplorare i meandri più arcani al crocevia tra la musica etnica e l'improvvisazione. È su questi presupposti che stasera alle 21 Enrico Terragnoli alle chitarre, Stefano Benini ai flauti e Sbibu alle percussioni torneranno dal vivo all'Opificio dei Sensi in località Ferrazze di San Martino Buon Albergo (via Brolo della Musella). Il trio sin dall'inizio della sua lunga (e tratteggiata da lunghe pause) storia ha suonato un'interessante commistione tra musica di ricerca, folclori lontani, jazz e ambient. Un melange sonoro che si potrebbe rifare in qualche modo a certe suggestioni legate all'etichetta ECM, ma che sembra anche risuonare di alcune proprie specificità legate alla timbrica, all'uso di strumenti etnici ricercati e al suono. Il gruppo esordì col primo disco eponimo nel 1989 e già nel '90 pubblicò il secondo lavoro Gradini di Duva cui sono seguiti una serie di collaborazioni con numerose compagnie di danza e di teatro come in occasione degli spettacoli Locale E T.A.V. di Duilio del Prete e Achillemente della compagnia Ersiliadanza.L.S.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1