Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
25 maggio 2018

Spettacoli

Chiudi

14.05.2018

Tedua, forza e sentimento nella sua giungla live

TeduaLa prima pagina incorniciata, sull’Instagram di Ambra AngioliniIl titolo dell’editoriale sul socialL’artista nell’ufficio del direttore di Bresciaoggi FOTOLIVE/Filippo Venezia
TeduaLa prima pagina incorniciata, sull’Instagram di Ambra AngioliniIl titolo dell’editoriale sul socialL’artista nell’ufficio del direttore di Bresciaoggi FOTOLIVE/Filippo Venezia

MILANO Tra frammenti in bianco e nero di scenari urbani e le frasche dei palmizi sullo sfondo, Tedua mostra gli artigli e la sua dolcezza nella giungla urbana del suo show, andato in scena in un Fabrique di Milano sold out. Accompagnato dal producer Chris Nolan, ai piatti in una console sopraelevata dietro il led wall che rimanda scene metropolitane, il rapper genovese presenta il concept di «Mowgli», album pubblicato a marzo, dando il via al suo lungo flusso di coscienza proprio dalla traccia d’apertura del disco, «Sangue misto». Parte così un’ora e quaranta tra confessione e fantasia, con pochi respiri e grande coinvolgimento del pubblico, al quale l’artista si rivolge con massime filosofiche e genuine espressioni di affetto. Un sentimento ricambiato dai presenti, che saltano e ripetono a squarciagola le tortuose rime romanzesche e autobiografiche di Tedua anche sulle successive ’3 Chances’ e ’Rital’. Accompagnata a tratti da una backing track e modificata al caso dall’autotune, la voce del rapper è solida e carismatica nel fondere racconti di strada, narrazioni cinematografiche e introspezione tra le barre di ’La legge del più fortè, ’Il fabbricante di chiavì o ’Junglè: quest’ultima in particolare viene accompagnata da applausi e ovazioni per la riuscita raffica di rime della prima strofa. Oltre alla prestanza lirica, lo show mostra una drammaturgia ragionata nell’uso teatrale di luce e buio e nel modo in cui Tedua drammatizza, danza, gesticola. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1