Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
14 novembre 2018

Spettacoli

Chiudi

17.05.2014

Tanta Verona nel cd jazz di Capo Verde

Oggi alle 18, nella libreria Feltrinelli Express alla stazione di Porta Nuova, verrà presentato al pubblico il cd Capo Verde Terra d'Amore vol. 5, progetto discografico, culturale e umanitario promosso come i precedenti volumi dal produttore Alberto Zeppieri, e in gran parte allestito, suonato e prodotto a Verona all'Accademia Recording Studio in via San Cosimo con la consulenza tecnica di Roberto Cetoli. Cetoli è anche tra i numerosi musicisti veronesi che hanno partecipato al lavoro, che propone sedici brani più una ghost track di canzoni capoverdiane tradotte e cantate in italiano da un cast di artisti di caratura internazionale. Il cd è uscito in allegato sul numero di maggio della rivista specializzata Musica Jazz.
L'apertura della raccolta è affidata ad una splendida Buona vita, che mette insieme Ornella Vanoni con Teofilo Chantre (autore per antonomasia di Cesaria Evora, la più celebrata interprete mondiale della morna capoverdiana), Kaiti Garbe dalla Grecia e l'ospite speciale Paolo Fresu. Nel pezzo in questione suonano i veronesi Roberto Cetoli (pianoforte) ed Ennio Righetti (chitarre), oltre a Lele Melotti (batteria) e Simone Serafini (contrabbasso).
Tra gli altri artisti celebri presenti nel cd ricordiamo Fabio Concato, Fabrizio Bosso, Enrico Pieranunzi, Gino Paoli con Remo Anzovino (bellissima la loro Santo Me), Stefano Bollani, Patrizia Laquidara, Petra Magoni & Ferruccio Spinetti, Antonella Ruggiero, la stessa Cesaria Evora in coppia con Ron.
TRA I PARTECIPANTI scaligeri, oltre a Cetoli e Righetti, troviamo in primis Karin Mensah, capoverdiana di origine ma ormai veronese d'adozione (e un po' il trait-d'union fondamentale di questo viaggio/ponte tra Verona e Capo Verde), e ancora Paolo Birro (anche lui veronese d'adozione) al pianoforte, Massimo Rubulotta alle percussioni, Gianluca Anselmi e Carlo Ceriani (chitarre). Insomma Verona è stata ancora una volta al centro di questo progetto (giunto appunto al quinto volume, senz'altro il più «ricco» della serie) ideato e portato avanti con entusiasmo e competenza da Zeppieri, che sarà presente alla Feltrinelli insieme a Cetoli, al direttore di Musica Jazz Luca Conti, e al console onorario di Capo Verde Pasquale Adilardi. Oltre a tutto il Consolato di Capoverde a Verona, aperto nei mesi scorsi, si trova a pochi passi dall'Accademia di Alta Formazione Musicale e dello Studio dove è stata registrata la raccolta.

Beppe Montresor
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1