Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
12 novembre 2018

Spettacoli

Chiudi

15.03.2017

Quattro voci brillanti per Mazzoli

Mazzoli dirige la Giovane Classicità nella «Petite Messe Solennelle»
Mazzoli dirige la Giovane Classicità nella «Petite Messe Solennelle»

«Dirigere questa Petite messe solennelle di Rossini comporta la stessa attenzione necessaria per affrontare un’intera opera lirica. Ma dà la medesima grande soddisfazione».

Così ha commentato soddisfatto per la prova superata il maestro Francesco Mazzoli, al termine dell’esecuzione alla Gran Guardia.

Sentiti e prolungati gli applausi ottenuti da tutto il pubblico, dirigendo quattro artisti: Medea de Anna, Biljana Kovac, Massimiliano Costantino e Simone Simoni, all’altezza della situazione.

Tutt’e quattro le voci, sia nelle arie solistiche che quelle in dialogo perfetto tra di loro e con l’ottimo e molto nutrito coro de I Musici di Santa Cecilia, preparato in maniera egregia dal maestro Dorino Signorini, hanno messo in mostra capacità vocali e grande finezza interpretativa.

Una musica innovativa e più moderna rispetto al tempo della sua composizione (1863) quella emersa dal pianoforte suonato con grande scioltezza, tecnica sicura e sapiente autocontrollo dal maestro Nicola Tumicioli, a cui si è affiancata la melodia solenne dell’organo al tocco magistrale di Marcello Rossi.

La scelta di affiancare il pianoforte all’organo ci è sembrata davvero felice, l’alchimia dei timbri che ne risultava era arcana e magnetica.

Il tutto sotto la direzione di ampio respiro, dalle grandi costruzioni mentali e molto contrappuntistica di Francesco Mazzoli capace di far emergere la grandiosità e la profonda religiosità di questa importante pagina rossiniana, affrontata in Gran Guardia con maturità ed eleganza di gesto.

Brillanti e ben riusciti tutti i soli, su cui evidentemente spicca l’Agnus Dei finale dove il contralto ha sostenuto la massa sonora dell’intero coro, con un risultato impressionante. Ma altrettanto solenne la fuga Cum sancto spiritu, che è stato eseguito alla perfezione e con vera grandezza sinfonica, raccogliendo gli applausi convinti del pubblico.

Grande successo per una prova azzeccata, questa offerta da Mazzoli e da La Giovane Classicità nel cartellone 2016-2017. G.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1