Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 novembre 2017

Spettacoli

Chiudi

14.11.2017

Paolo Baccianella
e Elena Semenova,
applausi in Russia

Paolo Baccianella e Elena Semenova
Paolo Baccianella e Elena Semenova

Pubblico in piedi, lunghi e scanditi applausi con richieste di bis. Il successo è di nuovo arrivato per Paolo Baccianella e per la consorte Elena Semenova, all’International House of Music di Mosca, una delle più importanti sale da concerto della Russia (1700 posti) che quest’anno ha già ospitato i due musicisti veronesi per la loro terza volta registrando sempre un sold-out.

Completamente diversi i due repertori presentati il 9 e 10 ottobre, con una differente e allargato organico, che prevedeva l’accompagnamento dell’Orchestra Sinfonica di Mosca Filarmonica Russa, diretta da Sergey Tararin.

La serata del 9 ottobre, dal titolo «Organo e non solo...», era dedicata al genere musicale del Concerto. Nella prima parte sono state suonate alcune tra le più celebri pagine di J.S. Bach, in trascrizione per organo solo, il suo Concerto in la minore BWV 593 (RV 522 di Antonio Vivaldi), il Concerto in sol maggiore BWV 592 del Principe Ernst di Sassonia ed il Concerto in si minore di J.G. Walther (LV 133 di Antonio Vivaldi). Nella seconda parte, Paolo Baccianella ed Elena Semenova hanno suonato, in formazione di duo pianistico con orchestra, il Concerto per due pianoforti e archi BWV 1060 di J.S. Bach. La serata si è conclusa con l’esecuzione del Concerto in sol minore per organo, orchestra e timpani, di Francis Poulenc. Il successo riscosso dall’esecuzione e l’entusiasmo del pubblico, sono stati così evidenti, che i due musicisti appena scesi dal palcoscenico hanno ottenuto subito l’ingaggio dagli organizzatori per un altro concerto con il medesimo organico strumentaleche avrà luogo lunedì 5 febbraio 2018.

La serata del 10 ottobre, col titolo «In ogni musica è Bach» (da un verso del celebre poeta Brodskji), è stata destinata interamente al repertorio per solo organo di Bach -con la guida musicologica di Elena Semenova- e dei compositori che nelle epoche successive hanno seguito le sue tradizioni. Paolo Baccianella ha così eseguito brani di Bach, Mendelssohn, Franck, Widor e Vierne. L’esecuzione ha riscosso un successo straordinario con continue richieste di bis.G.V.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1