Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 dicembre 2018

Spettacoli

Chiudi

14.10.2016

Mozart e il Settecento
italiano: dirige Mazzoli

Il direttore Francesco Mazzoli
Il direttore Francesco Mazzoli

Concerto per pianoforte e orchestra, questa sera alle 21, nella Sala Maffeiana del teatro Filarmonico; si esibirà l’Orchestra sinfonica Città di Verona diretta da Francesco Mazzoli, anche solista al pianoforte, reduce dal recente successo nel debutto operistico del Barbiere di Siviglia. La serata è organizzata da La Giovane classicità nell’ambito della sua stagione lirica e sinfonica 2015-2016.

Quasi tutti di autori italiani i pezzi in programma: di Giovanni Paisiello (1740-1816) il Concerto per pianoforte n. 4 in sol minore. Un concerto tra i più belli e profondi del primo classicismo italiano anche se di rara esecuzione, ma che da tempo appartiene al repertorio di Mazzoli; di Luigi Boccherini (1743- 1805) la Sinfonia in re maggiore G 490. Anche questa poco eseguita, ma che appartiene ad grande autore troppo spesso dimenticato. Essa pone in risalto le qualità di finezza, grandezza e delicatezza di un compositore associato, spesso arbitrariamente, ad uno stile solamente galante, mentre nei suoi lavori appare decisamente beethoveniano e quasi preromantico; di Antonio Salieri (1750-1825) la Sinfonia veneziana. Un’opera particolarmente celebre che, sia pure con una struttura formale molto mozartiana, manifesta l’italianità del gusto e dell’incedere che la rendono uno dei pezzi più brillanti e più apprezzati del compositore veronese. Infine l’unico pezzo di autore non italiano: di Wolfgang Amadeus Mozart (1756- 1791), Sinfonia in la maggiore K 201, celeberrima e splendida opera che appartiene nella forma e nel gusto al primo periodo del compositore. Evidenti tratti giovanili e leggiadri lasciano, però, spazio a luci di piena maturità nel secondo movimento che anticipa di molti anni alcune soluzioni più mature.

I biglietti d’ingresso potranno essere acquistati prima dello spettacolo (con entrata da via Roma, 1/G) a partire dalle 20,30. Per i minori di 18 anni il concerto è gratuito in modo da favorire la partecipazione e contribuire ad  avvicinare i giovani all’ascolto della musica della nostra grande tradizione.

Giuseppe Corrà
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1