Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 giugno 2018

Spettacoli

Chiudi

09.03.2018

Milano e Bologna: riecco i Toto

Milano e Bologna: i Toto tornano a esibirsi in Italia
Milano e Bologna: i Toto tornano a esibirsi in Italia

Ogni occasione è buona per i Toto per andare in tournée. E così l’uscita dell’ennesima raccolta intitolata «40 Trips around the sun», dà anche il titolo al tour europeo che inizia a Zagabria e che domani fa tappa al Mediolanum Forum di Assago, per passare ancora in Italia a Bologna il prossimo 23 marzo alla Unipol Arena. Quarant’anni di pop ad altissimo livello, tour e 22 album all’attivo, dove i record macinati dalla formazione capitanata dal chitarrista Steve Lukater (si vede spesso a Custoza dove ha cari amici) con David Paich e Steve Porcaro alle tastiere, unici membri originari della band, non si contano. In Europa saranno 21 le date, molte già ampiamente esaurite da tempo, con 13 negli Stati Uniti a finire questo tour che vede i Toto in forma eccellente come al solito. Con i Toto hanno suonato anche musicisti del calibro di Leland Sklar e Nathan East al basso, Simon Phillips alla batteria e il cantante per moltissimo tempo è stato Bobby Kimball, tanto per citare alcuni dei nomi che hanno condiviso il palco con questi veri e propri fuoriclasse. Da «Hold the line» del 1978 che ne decretò il clamoroso exploit internazionale, a «Rosanna», «Africa», «99», «I want hold you back». Hit famosissime e che dal vivo trovano sempre il loro spazio. Nel 2015 i Toto pubblicano «Toto XIV», disco che non fa altro che rinverdire il loro successo e la loro popolarità. Inutile dire che fu un altro successo, tanto che Lukater e soci dovettero accantonare (sembra) per l’ennesima volta l’idea di un ritiro dalle scene. E il numero 40 trova ampio spazio in questo nuovo tour, come dicevamo prima. Con oltre 40 milioni di copie vendute, una statistica dice che almeno il 95 per cento della popolazione mondiale ha sentito suonare almeno una volta un musicista dei Toto. Può sembrare una esagerazione ma forse non siamo molto lontani da una affermazione del genere, visto che hanno suonato in oltre 5.000 lavori e hanno collezionato qualcosa come 225 nomination ai Grammy. Adesso questo tour che li porta in giro per il mondo ancora una volta. E dopo «40 viaggi attorno al sole», possiamo sicuramente dire che anche questo tour non sarà di sicuro l’ultimo. •

Luca Sguazzardo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1