Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 febbraio 2018

Spettacoli

Chiudi

10.02.2018

MadMan, arriva
«Back home»
In 500 per lui

Giulio Brusati

 

Folla per MadMan alla Feltrinelli Express questo pomeriggio (IL VIDEO). Oltre 500 persone erano ad attendere e osannare il rapper pugliese al binario 1 della stazione di Porta Nuova per il firmacopie del suo «Back home» (la FOTOGALLERY) e per fare una chiacchierata con noi (la VIDEOINTERVISTA

 

Fa uscire un disco nella settimana di Sanremo eppure non è tra i cantanti del Festival. Si tratta del rapper MadMan e basterebbe questo per far capire quanto ormai la rassegna al teatro Ariston sia scollegata dalla realtà della musica italiana più ascoltata. Sarà difficile per gli artisti scelti da Claudio Baglioni riuscire a superare in classifica “Back home”, il nuovo disco del rapper di origini pugliesi arrivato in città per incontrare i fan, scattare selfie e fare autografi.

 

Per dare un’idea del successo di MadMan, considerate che nell’edizione deluxe del suo nuovo disco è contenuto come bonus “MM Vol.2”, il mixtape in download gratuito, tra i più ascoltati in streaming nel 2017: chiunque altro, visti i numeri, l’avrebbe pubblicato a pagamento. Madman lo offre adesso come disco in più. E pensare che in “MM Vol.2” ci sono due singoli certificati dischi di platino, “Veleno 6” e “Bolla Papale Freestyle”. Anche per il nuovo lavoro, il rapper classe ’88 (vero nome: Pierfrancesco Botrugno) ha solo l’imbarazzo della scelta in quanto a hit singles: in “Back home” ci sono almeno quattro brani spacca-tutto. Come “Centro”, rappata insieme al cantautore Coez, e non è un caso che citi Claudio Baglioni: “Baby con te ho fatto centro/ Amo il tuo look e il tuo accento, chiedimi tutto lo accetto, non solo sesso Facciamo training intenso, spegniamo iPhone e PlayStation, meglio se levi le extension/ Slaccio il bottone e la zip, sneakers a tema col fit a canottiera così stretta a tal punto che immagino tutto/ Sogno che mi tuffo nel blu dei tuoi jeans”.

 

I suoi dischi precedenti sono finiti tutti al primo posto: nel 2014 debutta con Gemitaiz al vertice della classifica Fimi con “Kepler”. Stesso risultato per il primo album ufficiale, “Doppelganger” del 2015. L’anno dopo offre gratis il mixtape “MM Vol. 2”, forte delle visualizzazioni di “Bolla Papale freestyle” (5 milioni in pochi mesi) e “Veleno 6” (ancora con Gemitaiz). A novembre 2017 pubblica il singolo “Trapano”, una raffica di rime contro tutto e tutti». 

Giulio Brusati
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1