Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
14 dicembre 2018

Spettacoli

Chiudi

17.09.2016

Lali, stella del pop in «Soy»
duetterà con Baby K

La cantante Lali sulla copertina del suo disco «Soy»
La cantante Lali sulla copertina del suo disco «Soy»

MILANO

Dal barrio operaio di Parque Patricios passando per il successo argentino e globale fra tv e canzoni, Lali è arrivata in Italia per presentare il suo nuovo album, Soy, con la quale la ventiquattrenne stella in ascesa guarda indietro e parla di sè. «Questo disco sono io, quello che ascolto e quello che voglio cantare» racconta la cantante e attrice, al secolo Mariana Esposito, «Non è così comune in Argentina separare nettamente il canto e la recitazione, ma io volevo farlo».

L’artista ha invece investito molto di sè sul progetto, dedicandosi alla scrittura dei brani, come si nota ad esempio in Reina che attraverso citazioni melodiche svela il suo primo amore musicale per i Queen: «Quando avevo 6 anni mi regalarono un loro disco e me lo portavo ovunque come fosse un giocattolo, le mie amiche ascoltavano canzoni per bambine e non capivano, ma quell’esperienza mi cambiò». Un momento biografico che traspare anche dal videoclip del singolo eponimo Soy: «Sono io quella ragazzina che gira per il barrio a ballare con lo stereo, e questo è il senso dell’album». Anche se i tocchi rock altrove sono fugaci, Soy cerca una strada latin pop danzereccia ma lontana dai clichè sul genere, alternando il dubstep nel primo singolo Unico, un R&B oscuro in tracce come Mi Religion e un pop che ricorda Katy Perry nei brani più influenzati da basi EDM e synth-pop come Irresistible: merito di una produzione affidata a esperti come Tito Vazquez (Jason Derulo, Enrique Iglesias) e Chris Gehringer (ingegnere del suono per stelle come Rihanna o Madonna).

E se il suono e le liriche dell’ex Teen Angels riflettono la personalità e i gusti di Lali, anche sui social network dove è seguita da milioni di persone (quasi 4,5 solo su Twitter) la popstar ricerca immediatezza e spontaneità: «Non mi preoccupo troppo di quello che scrivo o dell’immagine di me che ne può derivare: mi baso sempre sull’educazione che ho ricevuto e dico quello che penso».

La popolarità online di Lali è tale che una classifica importante per stabilire i trend in base all’afflusso di nuovi follower e interazioni digitali come la Billboard Social 50, la vede attualmente al 4° posto, sopra popstar globali come Lady Gaga o Justin Bieber. E ciò nonostante Lali non sente la pressione di un’audience digitale tanto grande: «L’importante è non mentire mai ai fan, che sono amici e alleati nel mio viaggio musicale e senza i quali non avrei cominciato una strada solista».

Per questo il momento sembra propizio alla cantante per puntare dritto anche al mercato italiano: è di ieri infatti l’annuncio che Lali collaborerà con Baby K per registrare una nuova versione della sua hit Roma-Bangkok, come confermato dalla rapper italiana con un post su Facebook. In attesa di questo remix, Lali incontrerà i fan italiani oggi a Roma (Discoteca Laziale) e domani a Milano (Mondadori Megastore Duomo).

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1