Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
29 aprile 2017

Spettacoli

Chiudi

18.04.2017

La seconda vita
di Marta, cantante
che faceva gol

Mason, calciatrice e cantante
Mason, calciatrice e cantante

Una prima vita passata sui campi da calcio, una seconda iniziata tra i banchi di Amici.

È la storia di Marta Mason, attaccante classe 1993, padovana di nascita e veronese d’adozione: a 4 anni inizia a giocare a calcio, da ragazzina passa al Venezia e arriva in Serie A a 16 anni. Gioca nella Reggiana, all’Agsm Verona dal 2012 al 2014 ed è in nazionale a 19 anni. Poi, una serie di infortuni. «Avrei potuto dare di più, se il fisico mi avesse aiutato».

 

La scorsa estate, la decisione di mettere da parte il calcio («Non so se è uno stop definitivo») e l’idea di mandare un video provino ad Amici. «Non c’era nulla di premeditato», spiega Marta. «Il canto è una mia passione, come il calcio, ma il calcio l’ho vissuto in maniera professionale. Il canto era il sogno nel cassetto. Le mie compagne mi sentivano cantare negli spogliatoi, in doccia, mentre mi cambiavo e mi dicevano: “Dai, manda un video ad Amici; provaci...“ E allora l’ho fatto, tanto per dire loro: Siete contente, adesso? Siete tranquille?». A non essere tranquilla, però, è Marta quando risponde a una telefonata da Roma. «Mi hanno detto che avrei dovuto prepararmi sei canzoni per il provino vero e proprio. Mai fatto nulla del genere!».

 

Superate le selezioni dei casting, è entrata nel programma di Maria De Filippi. «Ci sono stata per tre mesi, ad Amici 16. Mi sarebbe piaciuto arrivare alla trasmissione serale. Ma ho pochissima esperienza ed è giusto che sia finita così».

In realtà è stato l’inizio di una nuova vita: «Sto studiando canto, ora, e sto costruendo un mio progetto di album con Veronica Marchi. Sabato 22 aprile dalle 15.30 alle 18.30 sarò al centro commerciale Adigeo, all'interno del negozio Accessorize per incontrare amici e fan».

Giulio Brusati
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1