Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
25 maggio 2018

Spettacoli

Chiudi

10.05.2018

L’assessore Briani tra i primi tesserati dell’associazione

Il tesseramento dell’associazione culturale Rudy Rotta FOTO BRENZONI
Il tesseramento dell’associazione culturale Rudy Rotta FOTO BRENZONI

Nessuno ha voglia di dimenticare Rudy. Raffinato artista, amico di molti. E l’Associazione culturale Rudy Rotta accende il ricordo al Modigliani di corso Cavour, per la festa di tesseramento. Erano presenti anche l’assessore alla Cultura, Francesca Briani, il direttore de L’Arena, Maurizio Cattaneo, che era amico e fan del chitarrista cantante scomparso il 3 luglio dell’anno scorso, oltre a tanti amici e musicisti, tra cui i chitarristi Nicola Cipriani (Marco Carta, Paolo Meneguzzi), Pietro Cuppone (Sonohra) e l’armonicista Giorgio Peggiani, che hanno estemporaneamente improvvisato un tributo al maestro Rudy. Tutta l’attività dell’associazione ha scopi unicamente benefici e culturali, come hanno spiegato la presidente, la figlia di Rudy, Giulia Rotta, con la sorella vicepresidente Ilenia, il tesoriere Federico Tosi, la segretaria Chicca Coltri ed il direttore artistico e responsabile della comunicazione, Roby Ceruti, del direttivo. Tenere sempre vivo il ricordo di un grande artista veronese d’adozione, che tanto ha dato alla gente attraverso la musica ed avvicinare i giovani a questa sana disciplina, è lo scopo principale dell’associazione Etr (no-profit). La più recente iniziativa è l’istituzione del Premio Rudy Rotta dedicato a giovani talenti. Il tesseramento è aperto a tutti tramite l’email info@rudyrotta.com. La tessera di socio sostenitore dà diritto a varie agevolazioni sull’acquisto di cd e gadget, oltre all’informazione privilegiata su ció che bolle in pentola. •

RO.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1