18 gennaio 2019

Spettacoli

Chiudi

14.11.2011

Il concerto per pianoforte di Maderna ora è un cd


 Il concerto dell'ottobre 2009 al Filarmonico che è diventato un cd
Il concerto dell'ottobre 2009 al Filarmonico che è diventato un cd

È uscito il cd (Naxos 8572642) relativo alla registrazione live del concerto che era stato eseguito al Teatro Filarmonico il 10 ottobre 2009, durante le fasi conclusive della seconda edizione di VeronaContemporanea Intersezioni, con la partecipazione dell'Orchestra areniana diretta da Carlo Miotto. Si tratta dell'incisione in prima mondiale di un Concerto per pianoforte di Bruno Maderna (1942) e della versione per due pianoforti dello stesso brano (1946). Due partiture giovanili, ritrovate casualmente fra le carte del compositore, in cui risaltano aspetti inediti di una scrittura dai forti legami con la tradizione novecentesca.
Bruno Maderna, veneziano di nascita, ma veronese di adozione, ha avuto per oltre un ventennio stretti contatti con la nostra città e proprio grazie al sostegno economico di una veronese poté ultimare i suoi studi e la sua preparazione musicale.
Il cd riporta un'interpretazione emozionante proposta dai solisti Aldo Orvieto (primo pianoforte) e Fausto Bongelli (secondo pianoforte), col Gruppo 40.6 e l'Orchestra areniana diretta dal maestro veronese Miotto, che si accostano alle pagine del compositore veneziano, portandone in luce la sapienza tecnica, ma anche un'intensità tutta mediterranea. Il carattere spezzato della scrittura appare qui perfettamente inserito nel fluire del discorso musicale, conferendo al linguaggio di Maderna una timbrica suggestiva e liquida, innestata su un "continuum" sonoro cangiante.
I due solisti rendono in modo convincente la densa cantabilità maderniana, impostata del resto su canoni tradizionali, senza l'impiego di particolari tecniche di emissione del suono e lontana da virtuosismi esasperati.
Questa incisione è completata con l'esecuzione di due altre pagine molto note di Maderna, il Concerto per due pianoforti e strumenti e Quadrivium.
L'incisione è stata curata dai tecnici del suono Filippo Lanteri, Davide Corsato e Matteo Costa, con il Booklet notes di Fabio Zannoni. G.V.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1